aston martin motore v6

Aston Martin torna a farsi un motore in casa. Un “evento”, ecco perché

Si tratta del V6 che verrà montato, dal 2022, sulla supercar Valhalla

27 marzo 2020 - 12:36

Dopo 52 anni, Aston Martin torna a progettare e costruire un motore in proprio. È un 3.0 V6 turbo che spingerà la supercar “piccola” della Casa inglese, la Valhalla. Ma non lo farà da solo. Tutti i dettagli (quelli finora disponibili) li trovate nelle prossime schede. Qui vale la pena di notare come, per Aston Martin, questo sia uno dei periodi storici più floridi di sempre.

Da una parte, la hypercar Valkyrie, citata nella seconda scheda. Dall’altra, il SUV DBX, una prima volta per il marchio inglese. Che dire poi dell’arrivo in F1 nel 2021? Insomma, tantissima carne al fuoco. In mezzo a tutte queste novità, anche l’inedito motore V6 di 3 litri, su cui in Aston Martin costruiranno un bel pezzo del proprio futuro. Ora vediamo perché si tratta di un progetto così importante. In 4 punti.

  1. Dalla F1 alla strada
  2. Mai eccedere col peso
  3. Un motore, tanti usi
  4. Progettato per non rimanere a secco d’olio

Commenta per primo