Ford Fiesta ST, Toyota Yaris GR, VW Polo GTI e le altre “piccole bombe”

Piccole e cattive: poco più di 4 metri di lunghezza e 200 CV in media. Nonostante tutto, resistono ancora. E non sono così poche…

Ford Fiesta ST

Partiamo dalla nota dolente, o meglio da quella che fino a prima di provare l’ultima generazione di Fiesta ST sembrava poter essere il suo punto debole: il motore a 3 cilindri. Beh, al di là dei numeri (200 CV e 320 Nm di coppia a 1.600 giri), si tratta di un 1.500 che non ha alcun complesso di inferiorità rispetto a un 4 cilindri di potenza analoga. Pienezza ai bassi regimi, allungo, sound: tutto è all’altezza della situazione. Ecco, solo in alcuni frangenti le vibrazioni (e il sound, ancora lui) fanno capire che i cilindri sono 3 e non 4. Ma si tratta di qualcosa di cui ci si dimentica molto in fretta.

Sì perché la Fiesta ST – così come tutte le edizioni che l’hanno preceduta – è prima di tutto telaio, sterzo e sospensioni messi a punto in maniera tale da offrire un piacere e un coinvolgimento di guida più unico che raro. Non è questa la più prestazionale tra le piccole sportive, ma è senza ombra di dubbio sul podio per quello che riguarda il divertimento. Listino da 31.000 euro.