Ford Fiesta ST, Toyota Yaris GR, VW Polo GTI e le altre “piccole bombe”

Piccole e cattive: poco più di 4 metri di lunghezza e 200 CV in media. Nonostante tutto, resistono ancora. E non sono così poche…

MINI John Cooper Works

Dei modelli a trazione anteriore è il più potente: il suo 2.0 turbo 4 cilindri eroga infatti 231 CV e 320 Nm di coppia a 1.450 giri. Ne conseguono prestazioni davvero impressionanti – 246 km/h di velocità massima e 6,3 secondi per scattare da 0 a 100 km/h – ma i fan più smanettoni del marchio “accusano” MINI di aver esagerato con le dimensioni.

La terza generazione di MINI by BMW è infatti di gran lunga la più grande e grossa della storia. Soprattutto, con 1.320 kg di peso, è la più pesante. Nulla comunque che possa compromettere il piacere di guida di questa auto. Ok, le reazioni non sono più quelle di un (grande) go-kart, ma lo sterzo rimane rapido negli inserimenti e l’assetto sa garantire ancora quel leggero sovrasterzo in caso di rilascio dell’acceleratore durante la percorrenza di curva. Di sicuro, se alla sportività vi piace abbinare la cura per il dettaglio, la MINI è l’auto che fa per voi. E il prezzo riflette questa sua “doppia indole”: 34.400 euro.