NON PRENDETE IMPEGNI!

Segnatevi questa data: 24 e 25 marzo. All’autodromo di Vallelunga si terranno gli Honda Days
 2018. Un’occasione per provare in pista e su strada tutte le novità del Marchio dell’Ala, o anche il proprio mezzo marchiato Honda. Auto e moto, più o meno sportive, c’è di tutto. L’appuntamento è per sabato 24 e domenica 25 marzo 2018, con i turni in pista dedicati alle moto a partire dalle ore 9:00 fino alle ore 11:00 e per i possessori di auto dalle ore 11 alle 13. Le sessioni moto e auto si ripeteranno nel pomeriggio, con le moto dalle 14 alle 16 e le auto dalle 16 alle 18. Il servizio di prenotazione è a cura dello staff del circuito di Vallelunga, raggiungibile da lunedì 19 febbraio, via web su www.vallelunga.it, via mail all’indirizzo [email protected] o tramite contact center dedicato al numero 06-50155052 (orari: 9:00-12:30 e 14:00-17.00).

CHE MEZZI!

Chi agli Honda Days 2018 effettuerà almeno un turno in pista con la propria moto, potrà prenotare anche un test di tre giri (ingresso, giro lanciato, rientro) con le CBR1000RR Fireblade, CBR650F, CBR500R, sempre guidati dagli esperti apripista Honda. Stessa opportunità, ma aperta a tutti, per chi vorrà provare, con istruttore a fianco, le nuove Honda Civic Type R da 320 CV e 1.5 Turbo VTEC da 182 CV. E da quest’anno anche fuoristrada! Partiranno infatti dal paddock i test ride dell’Africa Twin in un’apposita area dedicata all’offroad (oltre, ovviamente, alle classiche prove su strada).

NON È TUTTO

Agli Honda Days 2018 ci saranno anche altre possibilità. Dato che Honda è anche Power Equipment e Marine, si potranno ammirare e ottenere informazioni sui motori fuoribordo della gamma BF, sulla gamma dei gommoni Honwave e sui prodotti Green, come tosaerba (anche robotizzati), decespugliatori, generatori e spazzaneve. L’invito per il pubblico è esteso a tutta la famiglia, bimbi compresi (5-12 anni) che potranno divertirsi grazie al servizio d’intrattenimento dedicato. Il circuito di Vallelunga è in via Mola Maggiorana 4/6 a Campagnano di Roma e si raggiunge dalla Via Cassia, uscita Campagnano, provenendo sia da nord sia da sud.

CONDIVIDI
Alessandro ha 14 anni quando il suo migliore amico si presenta sotto casa con un MBK Booster fiammante, elaborato che manco quelli da trofeo. Ale non sta nella pelle, lo vuole provare subito. L’amico glielo concede raccomandando la massima cautela perché “l’ho appena preso”. La sequenza successiva è: 30 metri con le due ruote a terra, impennata, cappottata e perdita probabile di una amicizia. Da quell’esperienza Alessandro poteva capire due cose: Le moto non facevano per lui. Le moto sarebbero state il suo futuro. Purtroppo ha capito quella sbagliata e ce lo siamo ritrovati a RED. Da quando ha 22 anni, tra un esame e l’altro della facoltà di Ingegneria meccanica (poi terminata con la Laurea) ha iniziato a provare moto di ogni genere: dallo scooter (memore della sua fantastica prima esperienza) alle supersportive da gara, passando per custom, enduro e bagger da 400 kg. Sempre con la voglia di raccontarle e sempre tenendo a mente l’espressione stupita (ancora non sappiamo se felice) del suo amico (incredibilmente rimasto amico) in quel fatidico pomeriggio. Oggi a RED prova e racconta ancora moto di ogni tipo. E non impenna (quasi) più.