Jeep Compass 2021: il piccolo Cherokee si rinnova

Rivista leggermente nel look, dentro e fuori, beneficia anche di un aggiornamento tecnologico e dal punto di vista della connettività

Motorizzazioni ed allestimenti

Le cubature da oltre 2 litri della prima generazione – per il 2.0 quattro cilindri c’era già lo zampino di Volkswagen e nel 2011, con  il 2.2 litri, quello di Mercedes – hanno ridotto con il tempo la loro cilindrata e migliorato l’efficienza in termini di emissioni. Tutti i propulsori Diesel, benzina ed ibridi plug-in sono Euro 6D. Tra le migliorie più evidenti troviamo l’aggiornamento del Diesel 1.6 Multijet II – ora da 130 CV e 320 Nm di coppia – con cambio manuale sei rapporti.

Jeep Compass 80th Anniversary 4xe - offroad

Le altre motorizzazioni disponibili sono il 1.3 GSE turbo benzina, da 130  o 150 CV – il primo con trasmissione manuale ed il secondo con cambio automatico doppia frizioneabbinabile alla tecnologia ibrida plug-in. In questo caso il nome in codice diventa 4xe – badge che identifica tutte le nuove Jeep 4×4 con tecnologia ibrida – e le potenze in gioco salgono rispettivamente a 190 o 240 CV. Per queste due varianti “green” cambio automatico a sei rapporti e trazione integrale eAWD.

Il dettaglio degli allestimenti

Gli allestimenti proposti sono l’entry-level Sport, Longitude che aggiunge fendinebbia, cerchi in lega da 17”, telecamera posteriore e cluster digitale da 7”, Limited con cerchi da 18”, infotainment e materiali migliorati uniti agli ADAS di base e la top di gamma S con cerchi da 19” e tutti i comfort del caso. In aggiunta due particolari versioni: Trailhawk, dedicata ai clienti più off-road, e l’edizione speciale 80th Anniversary per un design particolare e dedicato proprio al compleanno di Jeep. I prezzi di listino variano da circa 30.000 a 50.000 euro.

Jeep resiste in Europa
Anima Jeep
Interni e tecnologia
Motorizzazioni ed allestimenti