Jeep Compass 2021: il piccolo Cherokee si rinnova

Rivista leggermente nel look, dentro e fuori, beneficia anche di un aggiornamento tecnologico e dal punto di vista della connettività

Jeep resiste in Europa

Con un calo di oltre il 20% in termini di immatricolazioni, le vendite di autoveicoli in Europa nel 2020 hanno registrato uno dei peggiori anni di sempre. Tra i marchi che hanno superato meglio l’anno orribile c’è sicuramente Jeep. Ad 80 anni dalla nascita, la storica Casa Americana continua a macinare vendite con cinque modelli presenti in gamma – oltre a Compass, Wrangler, Renegade, Cherokee e Grand Cherokee.

Nuova Compass, basata sullo stesso pianale della già citata Renegade, affronta un mercato che apprezza molto le strategie adottate dal gruppo: design moderno ma inconfondibilmente Jeep, ultime tecnologie e, alla fine, capacità offroad sempre Jeep (ok, non da Wrangler ma nemmeno da SUV a trazione anteriore tutti città e assetti sportivi).

Jeep Compass Trailhawk 4xe

Jeep soffre meno degli altri

In un mercato – quello europeo – calato di quasi un quarto in termini di immatricolazioni, Jeep ha accusato il colpo, come tutti, riprendendosi però già dai primi mesi del 2021. Se a dicembre 2020 Jeep vendeva il 25% di auto in meno rispetto allo stesso mese dell’anno precedente – in linea con le perdite generali – con gennaio e febbraio Jeep è riuscita a tamponare il periodo negativo con un -11,2 % (gennaio 20-21) ed un -7,3% (febbraio 20-21). Per fare un paragone, negli stessi mesi Stellantis si attesta, rispettivamente, a -26,1% e -23,8%, valori in linea con le vendite dei grandi gruppi automotive.

Jeep resiste in Europa
Anima Jeep
Interni e tecnologia
Motorizzazioni ed allestimenti