Kia XCeed e Sorento, due modi opposti di essere SUV

Compatto e “quasi-coupé” il primo, grande e per il massimo carico il secondo

Cos’hanno in comune XCeed e Sorento? A parte il marchio Kia, poco o nulla. Su una cosa, però, entrambe mostrano un’attenzione maniacale: il design. Un aspetto che il brand coreano cura in modo particolare, come dimostrano, fra gli altri, tre esempi molto recenti. Ecco quali.

iF DESIGN AWARD PER LA XCEED

Partiamo da quello più “concreto”, nel senso che è già nelle concessionarie: XCeed. Il “SUV-coupé” coreano si aggiudica il premio “Product Category” agli iF Design Awards. E se pensate che per Kia si tratti di una novità, sappiate che quello assegnato alla XCeed è il 20° iF Design Awards della sua storia. Di questi 20 riconoscimenti fa parte anche quello attribuito alla Imagine, ovvero il concept di un’auto 100% elettrica a 4 porte (foto qui sotto), che condensa i tratti della berlina, della coupé e del crossover. Nel dettaglio, alla Imagine è stato assegnato il premio Professional Concept.

NUOVA SORENTO, IL PRIMO TEASER

Abbiamo fatto riferimento in apertura alla Sorento. Il motivo è che al prossimo Salone di Ginevra (5-15 marzo 2020) verrà presentata la nuova generazione, di cui Kia ha rilasciato i primi teaser ufficiali. Si tratta di bozzetti ancora molto lontani dalla realtà, da cui però si evincono alcuni elementi molto interessanti. Il primo è che i volumi si confermano “imponenti”, con il tetto che prosegue parallelo (o quasi) al suolo fino alla fine, e il lunotto inclinato di pochi gradi, testimonianza del fatto che i progettisti abbiano voluto lasciare molto spazio alla terza fila di sedili e ai bagagli. Per il resto, la griglia anteriore aumenta di dimensioni, soprattutto in larghezza, mentre il montante posteriore, con un ampio “spicchio” di carrozzeria inclinato, dà slancio alla vista laterale.