Car sharing: i migliori a confronto

Il mondo del car sharing seduce migliaia di italiani ogni anno. Ecco cosa c’è da sapere per fare la scelta giusta e consapevole fra Car2go, Enjoy, Drive Now e Share ‘n go

DriveNow

Auto elettrica BMW in ricarica legata al servizio DriveNowSe c’è un servizio di car sharing che può definirsi premium questo è senza dubbio il DriveNow di BMW Group. Per un motivo molto semplice: le auto disponibili sono BMW (i3 con Range Extender, Serie 2 Active Tourer, Serie 2 Cabrio, Serie 1) e Mini (3 porte, 5 porte, Cabrio e Clubman). Il tutto ha un costo: la quota di iscrizione è di 29 euro mentre il costo del noleggio varia in base al modello scelto. Si va dai 31 centesimi al minuti per Mini e Mini Clubman ai 34 per tutte le altre. Raggiungere l’aeroporto di Milano Linate – l’unico servito da DriveNow – pesa per 5 euro aggiuntivi. La prenotazione è gratis per 15 minuti e dalle 00.00 alle 6.00 da lunedì a venerdì, costa 15 centesimi al minuti per un massimo di 8 ore. Sono poi disponibili dei pacchetti e delle tariffe extra se si sono commesse “infrazioni” a bordo (auto molto sporca o con puzza di fumo, mancanza accessori, ecc).

Car2Go

Enjoy

Share ‘N Go