Porsche Panamera Sport Turismo: la sportiva col portellone

2 marzo 2017 - 10:03

Un po’ berlina, un po’ coupé, un po’ wagon: la Porsche Panamera viene declinata in chiave shooting brake – denominata Sport Turismo – andando ad ampliare la gamma della Casa di Stoccarda e interessare quanti non sono disposti a rinunciare al comfort e alla capacità di carico per sedersi al volante di una vettura di Zuffenhausen, ma al tempo stesso non sono inclini a entrare nel mondo delle SUV, presidiato da Cayenne e Macan.

Abitacolo 4+1
Attesa al debutto in occasione del Salone di Ginevra, condivide la meccanica con la Panamera “classica”, rispetto alla quale cambiano profondamente le linee di coda. A un inedito portellone “king size” ad azionamento elettrico e al maggior spazio in altezza del vano bagagli si accompagnano una soglia di carico più bassa e una capienza compresa tra 520 e 1.390 litri (425/1.295 litri per la E-Hybrid) anziché i 495/1.304 litri appannaggio della berlina. L’abitacolo, dal canto proprio, viene definito “4+1”, indicando così come il posto centrale del divanetto – una novità per la serie Panamera – sia adatto solo a un bambino, a un nano o a un coraggioso che voglia viaggiare per ore con le ginocchia in bocca. Non a caso, è possibile optare per la configurazione tradizionale a quattro sedute singole.

Trazione e sterzatura integrali
La Panamera Sport Turismo è lunga 5,05 metri e alta 1,42 metri, esattamente come la berlina. Con la “sorella” classica condivide la piattaforma modulare MSB del Gruppo Volkswagen, la configurazione interna Porsche Advance Cockpit caratterizzata dal tunnel alto, i comandi tattili in sostituzione della nutrita serie di elementi fisici tipica della prima generazione di Panamera, la strumentazione digitale e il display touch da 12,5 pollici del sistema d’infotainment, compatibile con gli standard Android Auto e Apple CarPlay. Sono inoltre comuni plus tecnici quali la trazione integrale e la disponibilità delle sospensioni pneumatiche adattive, delle barre antirollio attive e del sistema Porsche Torque Vectoring Plus per la ripartizione della coppia non solo tra gli assali, ma anche tra le ruote del medesimo asse. Alla possibilità di selezionare diversi programmi di guida si accompagna la disponibilità del retrotreno sterzante; una novità al debutto con la più recente serie della berlina.

La prima volta dell’aerodinamica attiva
La principale novità tecnica appannaggio della Sport Turismo consiste nell’aerodinamica attiva, denominata PAA (Porsche Active Aerodynamics). Una tecnologia che prevede uno spoiler al tetto in grado di modificare la propria incidenza su tre livelli in funzione della velocità della vettura e del programma di marcia selezionato. Sino a 170 km/h, nel dettaglio, mantiene una posizione di quiescenza a -7°, oltre tale soglia si colloca a +1° – con i setup Sport e Sport Plus ciò accade già oltre i 90 km/h – mentre in caso di apertura del tetto panoramico si posizione a +26°, così da incrementare la deportanza e al tempo stesso attenuare i fruscii aerodinamici. Quanto alle motorizzazioni, la versione shooting brake di Panamera condivide la gamma della berlina. Al lancio sono disponibili le versioni Turbo, 4, 4S 4S Diesel e 4 E-Hybrid in abbinamento al cambio a doppia frizione PDK a otto rapporti.

550 cv per la top di gamma Turbo
La top di gamma Turbo, nello specifico, adotta un V8 4.0 biturbo benzina in grado di erogare 550 cv e 770 Nm di coppia, mentre la 4S si affida a un V6 2.9 biturbo benzina da 440 cv e 550 Nm. La 4S Diesel è mossa da un possente V8 4.0, anch’esso sovralimentato mediante doppio turbocompressore, da 422 cv e 850 Nm. Caratteristica comune a tutti i propulsori, le turbine sono alloggiate all’interno della V formata dalle bancate, a tutto vantaggio del contenimento degli ingombri. All’entry level 4, dotata di un V6 3.0 turbo a iniezione diretta della benzina da 330 cv e 450 Nm, si affianca infine la 4 E-Hybrid, forte di 462 cv e 700 Nm resi disponibili dall’abbinamento del motore V6 2.9 biturbo benzina con un’unità elettrica alimentata mediante batterie al litio ricaricabili grazie a una semplice presa di corrente (tecnologia plug-in).

In concessionaria a ottobre
Prezzi, per Porsche Panamera Sport Turismo, compresi tra 101.500 euro (Panamera Sport Turismo 4) e 164.000 euro (Sport Turismo Turbo). L’arrivo in Italia è fissato per il 7 ottobre.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nuova BMW M3

BMW M3 vs Tesla Model S Plaid, la sfida “folle”

Citroën C4 e ë-C4, al via gli ordini

Opel Mokka bianca movimento

Opel Mokka e Mokka-e – Foto, informazioni e prezzi