Prova Peugeot 2008 GT Line Pure Tech 130, la prova dei 1.000 km

Più di una prova: una settimana abbondante di convivenza, per scoprirla in tutti i suoi dettagli

I primi 250 km

250 km circa di 1.000 sono andati e se la 2008 si è dimostrata all’altezza di una famiglia per quello che riguarda l’ospitalità, non è da meno dal punto di vista del motore. Il 3 cilindri 1.2 turbo da 130 cv offre infatti spinta ai bassi, ma anche un discreto allungo, pur accompagnando il tutto con il classico timbro metallico dei 3 cilindri. Nulla di invadente, sia chiaro, ma la presenza è costante.

Peugeot 2008 GTLine 130 cv 2021

Per il resto, per quanto sia aggressiva nel look, la 2008 GT Line non è e non vuole essere un’auto sportiva. Non avrebbe nemmeno senso, se lo fosse. Però basta impostare due o tre curve per comprendere come in Peugeot abbiano curato la messa a punto del telaio. Se in città, infatti, solo le sconnessioni più secche generano qualche scossone – ma non potrebbe essere altrimenti, con pneumatici 215/55 18 – è vero anche che tra le curve il rollio è contenuto e la buona prontezza di sterzo aiuta a raggiungere presto il punto di corda. Da lì, nonostante la buona coppia – 230 Nm a 1.750 giri – la motricità non viene mai meno.

In famiglia e per sport

I primi 250 km

Metà prova: tempo di “bilanci” sull’accoglienza a bordo

Sicurezza, un capitolo a parte

750 km: il comfort in autostrada

1.000 km, i “trucchi” di chi la conosce bene

Una vera auto “tuttofare”