Prova Peugeot 2008 GT Line Pure Tech 130, la prova dei 1.000 km

Più di una prova: una settimana abbondante di convivenza, per scoprirla in tutti i suoi dettagli

1.000 km, i “trucchi” di chi la conosce bene

Dopo 1.000 km (abbondanti, peraltro) ci si può quasi definire “intimi” con un’auto. Cosa che è successa puntualmente anche con la Peugeot 2008. E che mi dà modo di darvi un secondo consiglio: disattivare il mantenimento attivo di corsia, a meno che non vi troviate in autostrada. Il motivo? Se si guida su una strada extraurbana, l’elettronica tende a essere un po’ troppo invasiva.

Peugeot 2008 GTLine 130 cv 2021

Se per esempio c’è un gruppo di ciclisti e ci si sposta sulla sinistra – andando così vicino alla linea di centro – l’elettronica corregge la traiettoria per riportare a destra, pericolosamente vicino ai ciclisti. Una “controindicazione” che i tecnici di tutte le Case, evidentemente, conoscono bene: il tasto di disattivazione, infatti, è ben visibile alla sinistra del piantone.

In famiglia e per sport

I primi 250 km

Metà prova: tempo di “bilanci” sull’accoglienza a bordo

Sicurezza, un capitolo a parte

750 km: il comfort in autostrada

1.000 km, i “trucchi” di chi la conosce bene

Una vera auto “tuttofare”