I migliori airbag da moto, il VIDEO – Aggiornato

Quali sono i migliori airbag da moto? Servono davvero? E come funzionano? Esiste un’omologazione? In questo servizio cerchiamo di rispondere a tutti i quesiti sugli airbag da moto, oltre a elencare i migliori sistemi oggi disponibili

32266
Indietro
Avanti

Airbag da moto - gilet alpinestars

Alpinestars ha sempre creduto nell’airbag da moto con trigger elettronico. Secondo le loro valutazioni (maturate soprattutto sui campi di gara), il cavo è una limitazione al movimento del pilota e può risultare addirittura controproducente in alcune situazioni. Il loro sistema si chiama Tech-Air Street (è disponibile anche la versione Race: per utilizzarlo su strada basta cambiare il software) ed è un gilet (quasi una maglia) che utilizza un sistema combinato: un classico paraschiena di livello 2 contiene tutto l’airbag da moto (centralina, batteria agli ioni di Litio, sensori e cartucce che contengono il gas di gonfiaggio). Garantisce protezione a tutto il torace: schiena, spalle, zona reni e petto, anche quando il motociclista è fermo, ad esempio in caso di tamponamento al semaforo. Il suo punto di forza è sicuramente la possibilità di essere intercambiabile (sulle giacche con la predisposizione, ovviamente): ad esempio, con temperature rigide si può utilizzare con una giacca multistrato, mentre con i caldi torridi si utilizza nella giacca estiva traforata (per esempio, l’Alpinestars Viper). Oppure, per la versione Race si può utilizzare con la tuta in pista per poi spostarlo nella giacca in pelle (basta cambiare il firmware in modalità Street: così si è protetti anche per l’uso stradale).

Grazie ai sensori (tre accelerometri e un giroscopio, no GPS) e a un elaborato algoritmo è in grado di determinare la dinamica di un incidente in 30-60 millisecondi e di attivare l’airbag da moto in appena 25 millisecondi: un vero record. La batteria garantisce 25 ore di utilizzo e si ricarica completamente in 6 ore (1 ora di carica vale per 4 ore di utilizzo) tramite un cavo micro USB (quindi, anche da una presa accendisigari). Attraverso dei led sulla manica sinistra si può controllare stato e funzionamento. Nonostante non sia omologato come airbag da moto, il Tech Air è conforme alla normativa EN 1621-4 nei requisiti d’impatto, di ergonomia e di sicurezza. Il volume della sacca è circa 10,5 litri (cambia di poco a seconda della taglia) e la forza residua è 4.5 kN di media e 6 kN di massima.

 

Indietro
Avanti