I migliori scooter 125

Quali sono i migliori scooter 125 del mercato? Che modelli apprezza di più il popolo italiano? Li abbiamo raggruppati in questa classifica, ordinata secondo i dati di vendita del 2017

217978

11ECCO I MIGLIORI SCOOTER 125

Gli scooter 125 sono mezzi altamente specializzati per l’uomo di città. Agili, economici, confortevoli e oggi anche molto sicuri (alcuni hanno l’ABS, altri la frenata combinata), sono la formula perfetta per chi prevede spostamenti esclusivamente urbani. E potenzialmente hanno una platea infinta perché, per guidarli, è sufficiente la patente B.

Esistono un’infinità di scooter 125, di ogni forma e colore, ma sono tutti catalogabili in due principali categorie: ruota alta e ruota bassa, molto semplicemente in base al diametro della ruota anteriore. I ruota alta (che generalmente hanno il cerchio da 16”) hanno l’indiscutibile vantaggio della pedana piatta, caratteristica che permette di caricare una classica borsa da palestra, una cassa dell’acqua o un trolley. Il diametro delle ruote consente di affrontare i fondi disastrati delle città con meno problemi rispetto ai classici scooter a “ruote basse”. Ecco perché sono quelli che vendono di più. Ne abbiamo selezionato uno per ciascuna azienda (il più venduto) e li abbiamo inseriti in un elenco, utile per farsi un’idea su quali siano i migliori scooter 125 oggi sul mercato (qui invece le migliori moto 125). Li trovate in ordine di classifica di vendite: prima c’è chi ha venduto di più, in fondo chi ha venduto meno.

Indietro
CONDIVIDI
Alessandro ha 14 anni quando il suo migliore amico si presenta sotto casa con un MBK Booster fiammante, elaborato che manco quelli da trofeo. Ale non sta nella pelle, lo vuole provare subito. L’amico glielo concede raccomandando la massima cautela perché “l’ho appena preso”. La sequenza successiva è: 30 metri con le due ruote a terra, impennata, cappottata e perdita probabile di una amicizia. Da quell’esperienza Alessandro poteva capire due cose: Le moto non facevano per lui. Le moto sarebbero state il suo futuro. Purtroppo ha capito quella sbagliata e ce lo siamo ritrovati a RED. Da quando ha 22 anni, tra un esame e l’altro della facoltà di Ingegneria meccanica (poi terminata con la Laurea) ha iniziato a provare moto di ogni genere: dallo scooter (memore della sua fantastica prima esperienza) alle supersportive da gara, passando per custom, enduro e bagger da 400 kg. Sempre con la voglia di raccontarle e sempre tenendo a mente l’espressione stupita (ancora non sappiamo se felice) del suo amico (incredibilmente rimasto amico) in quel fatidico pomeriggio. Oggi a RED prova e racconta ancora moto di ogni tipo. E non impenna (quasi) più.