Hyundai Kona 2021, la prova su strada della 1.0 mild hybrid

Migliorata dentro e fuori, è uno dei pochissimi SUV del segmento B disponibile con motore termico, ibrido ed elettrico

A benzina e a gasolio mild hybrid, full hybrid a benzina, elettrica: sono le tre personalità della Hyundai Kona, che con il restyling del 2021 trovano piena conferma. A cambiare, in modo abbastanza sostanziale, è il modo in cui tutto questo viene presentato. Il design è stato infatti rivisto e il risultato è un frontale “addolcito”, in virtù di una griglia anteriore meno pronunciata, della rinuncia alla sottile presa d’aria sul cofano motore e dell’alloggiamento dei proiettori bassi (l’impianto di illuminazione è ancora su due piani) ora meno marcato.

Nuova Hyundai Kona 2021 mild hybrid test

La scelta di “smussare” la carrozzeria della Kona – che fra le altre cose cresce di 4 cm in lunghezza, per un totale di 4,21 metri – è stata presa probabilmente anche per permettere alla nuova versione sportiva N di differenziarsi maggiormente. Nel suo caso, infatti, non solo il paraurti anteriore presenta due griglie in più nella parte laterale, ma anche la presa d’aria di cui sopra, sul cofano motore tra le strisce di led.

Cosa cambia dentro
Più divertente del previsto
Confortevole come dev’essere
Sicurezza totale
Quanto costa