Hyundai Kona 2021, la prova su strada della 1.0 mild hybrid

Migliorata dentro e fuori, è uno dei pochissimi SUV del segmento B disponibile con motore termico, ibrido ed elettrico

Sicurezza totale

Si diceva prima che la sicurezza è il primo requisito di un’auto come la Hyundai Kona. Detto che le stelle EuroNCAP sono 5 (prova effettuata sulla versione pre-restyling nel 2017), bisogna tenere conto anche di una dotazione di sistemi di assistenza alla guida molto completa.

hyundai kona restyling crash test

È ora disponibile, per esempio, il cruise control adattivo con funzione stop&go, il sistema di mantenimento attivo della corsia (a dire il vero un po’ troppo invasivo, come molto spesso accade sulle auto di ultima generazione), la frenata di emergenza con riconoscimento del pedone e del ciclista e il Rear Cross-Traffic Assist, che evita la collisione durante la retromarcia intervenendo sui freni. Prezioso poi il sistema che avvisa in caso ci si dimentichi qualcosa sui sedili posteriori (assolve di fatto la funzione di dispositivo anti abbandono) e il Safety Exit Warning: nel caso in cui venga rilevato un pericolo attorno alla vettura, questo sistema blocca le portiere per non far uscire i passeggeri potenzialmente a rischio.

Cosa cambia dentro
Più divertente del previsto
Confortevole come dev’essere
Sicurezza totale
Quanto costa