Renault Espace MY17: cambia, ma solo dentro

12 luglio 2017 - 12:07

In Renault badano al sodo e, dopo aver trasformato l’Espace di quinta generazione da monovolume in crossover, la rinnovano nei contenuti, ma non nelle linee. Il look, infatti, non muta affatto, confermando in tutto e per tutto il design del 2015. Una scelta controcorrente da parte della Casa francese che si limita a introdurre l’inedita livrea grigio Titanium e una gamma rivisitata di cerchi in lega da 18 e 19 pollici. Quisquilie.


Un “cuore” sportiveggiante
L’Espace, come accennato, non cambia esternamente. E altrettanto si può dire per quanto riguarda l’abitacolo. Il layout degli interni è pressoché immutato rispetto al passato, con le uniche novità rappresentate dalla disponibilità d’inediti sedili anteriori ventilati e di nuovi rivestimenti in pelle. Sotto il cofano viene confermato il propulsore 1.6 dCi da 130 o 160 cv (quest’ultimo biturbo), mentre lato benzina si assiste a una piccola rivoluzione. Sì, perché il noto 4 cilindri 1.6 turbo TCe a iniezione diretta da 200 cv e 260 Nm di coppia – derivato dall’unità appannaggio della “cugina” Clio RS – cede il posto a un 1.8 turbo (twin scroll), sempre a iniezione diretta, da 225 cv e 300 Nm. Anche questa volta “prelevato”, depotenziandolo rispetto ai 252 cv originari, da una sportiva. Più precisamente dalla Alpine A110. Una mossa equivalente a un dito in un occhio nei confronti del downsizing, cui consegue una percorrenza media di 14,7 km/l anziché 16,1 km/l in abbinamento all’unica trasmissione disponibile, vale a dire il cambio a doppia frizione EDC a 7 rapporti.

4 ruote sterzanti e sistema Multi-Sense
La nuova Espace 1.8 TCe scatta da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi – risultando più veloce di un secondo rispetto al vecchio modello dotato del 1.6 turbo da 200 cv – e raggiunge una velocità massima di 224 km/h. Immutati gli elementi caratteristici del modello, vale a dire la lunghezza di 4,86 metri, l’altezza minima da terra di 16 cm e la disponibilità di sette posti così come delle quattro ruote sterzanti e del sistema Multi-Sense che adatta in base a diversi setup sia l’atmosfera cromatica interna sia il comportamento dinamico dell’auto; in special modo l’erogazione del motore, il sound allo scarico, la servoassistenza dello sterzo, la logica di gestione del cambio a doppia frizione e la taratura delle sospensioni adattive.


Prezzi da 39.100 euro per la TCe 225
Gli allestimenti disponibili per l’Espace TCe 225 sono costituiti dal livello Intens, in vendita a partire da 39.100 euro, e Initiale Paris. Upgrade multimediale, infine, per il sistema d’infotainment R-Link2 con schermo touchscreen da 8,7 pollici. A plus consolidati quali la navigazione europea e la connessione sia USB sia Bluetooth si aggiunge ora la piena compatibilità con gli standard Android Auto e Apple CarPlay per un dialogo privilegiato tra vettura e smartphone.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dacia e Udinese Calcio, la partnership si rinnova

Volkswagen ID.4 in movimento gialla tre quarti anteriore

Volkswagen ID.4 contro Tesla Model Y e gli altri SUV elettrici

BMW Why Buy EVO

BMW Why-Buy Evo, guidare una BMW senza comprarla è ancora più facile. Ecco perché