Skoda Enyaq, prova del SUV 100% elettrico, 100% funzionale

Ecco come va la versione con batteria da 82 kWh di capacità, nell’allestimento Suite

Enyaq “contro” Kodiaq: quale conviene

La vera domanda a cui rispondere è questa: Kodiaq o Enyaq? La risposta breve è: se state considerando l’acquisto della Enyaq, non aspettate altro tempo. Buttate il cuore oltre l’ostacolo (che è la diffidenza verso il “nuovo mondo”, oltre al prezzo) e firmate il contratto. Questo è probabilmente il momento storico migliore per comprare un’auto a batterie: prima di tutto per gli incentivi, certo. Ma anche perché in molte nostre città, per le auto a batteria, sono previsti ingressi gratuiti nelle zone a traffico limitato e parcheggi gratuiti, senza contare che l’energia elettrica costa ancora molto poco. Ci si può aspettare che nel momento in cui la transizione verso l’elettrico sarà significativa e il Governo (italiano ma non solo) perderà una quota di accise, da qualche parte dovrà pur recuperare i mancati introiti. Staremo a vedere.

Ovviamente, lasciate perdere la Enyaq se siete tra quelli che per vari motivi devono percorrere spesso più di 150/200 km al giorno, a meno di avere una colonnina di ricarica veloce a disposizione. I prezzi? La versione base con batterie da 52 kWh è proposta a 35.950 euro. Si sale a 39.950 per quella da 62 kWh in allestimento base e da 46.350 per quella da 82 kWh; 48.450 per la Executive. Prezzi ovviamente non comprensivi degli incentivi.

Abitabilità e funzionalità degli interni
Abitacolo: la qualità
L’efficienza e l’autonomia della Enyaq
Comfort e piacere di guida
Enyaq “VS” Kodiaq, quale conviene?