Confronto Volkswagen ID.3 vs Golf: a chi conviene cosa

L’elettrico è il futuro, certo, ma per ora non è detto che sia la scelta migliore. Ecco qualche consiglio fra due “rivali” dello stesso marchio

È arrivato il momento di cambiare auto: quale scegliere? Le possibilità offerte sono molteplici e trovare la più conveniente può essere un processo laborioso: un rapido giro sui configuratori online, qualche ricerca delle migliori auto a meno di 25.000 €. Fin qui, un “lavoro” che si è sempre fatto. Poi, l’arrivo delle elettriche. Tutti ne parlano, dal produttore al consumatore, e in men che non si dica la ricerca dedica un timido spazio alle migliori auto elettriche fino a considerarle allo stesso livello – per quanto riguarda la scelta – delle tradizionali auto a combustione interna. E il trend, sia chiaro, è destinato a rafforzarsi, dal momento che l’offerta di modelli a batterie è in crescita esponenziale.

Le possibilità per acquistare un’auto online, specialmente a seguito della pandemia, sono ora più diffuse ed accessibili ma un’auto dev’essere vista, toccata con mano e provata. D’altro canto l’intero processo d’acquisto – dalla scelta alla chiusura del contratto – non è ancora 100 % online per molte Case automobilistiche: la firma sul contratto deve essere apposta di persona, la maggior parte delle volte nel concessionario.

Nuova Volkswagen Golf color oro, parcheggiata ed illuminata dal sole con un edificio come sfondo.

In questo articolo abbiamo deciso di affrontare un ipotetico processo d’acquisto considerando uno dei dubbi che più attanagliano i nuovi acquirenti: elettrica o tradizionale? Sotto la lente Volkswagen Golf e ID.3. Da un lato, la storica segmento C – in produzione dal 1974 – è arrivata all’ottava generazione grazie anche alla tipica affidabilità delle tedesche. Dall’altro la prima punta di Volkswagen per la gamma totalmente elettrica ID: zero emissioni, più conveniente di quello che sembra – con gli incentivi – dal design moderno e proiettato verso il futuro.