Le migliori moto economiche a meno di 6.000 euro

Voglia di moto e pochi soldi da spendere? Ecco come si può risolvere il problema, senza ricorrere al mercato dell’usato…

Come saremo dopo l’emergenza Coronavirus? Migliori? Peggiori? Sperando che tutto si risolva alla massima velocità possibile e che l’economia riparta, molto probabilmente saremo tutti un po’ meno ricchi e più attenti alle spese. Una situazione che ovviamente è in contrasto con quelle che sono le nostre passioni, le prime ad essere “tagliate”, se non necessarie. La moto lo è, una passione, senza alcun dubbio, anche se per parecchi di noi è ormai diventato il mezzo di trasporto preferito o anche l’unico. Quasi due anni fa ci eravamo lasciati con questa considerazione quando abbiamo redatto per la prima volta la rassegna alle migliori moto economiche. Le domande erano molte e le risposte decisamente poche. Oggi, che con il virus abbiamo più o meno imparato a conviverci, ci siamo resi conto che le due ruote, oltre che una passione, sono diventate essenziali per spostarsi in solitaria, lontani dalla folla. Gli scooter restano i mezzi preferiti da chi compie il tragitto casa – lavoro, ma per chi ama le gite domenicali o i viaggi, e in settimana deve andare in ufficio la moto rappresenta la scelta ideale. L’unico compromesso è quello del budget: se la vostra intenzione è quella di risparmiare e portarvi a casa una moto “giusta” come si direbbe a Milano, siete nel posto giusto. Ecco a voi le migliori moto economiche, buona lettura!Benelli TRK 502

Perché Rinunciare?

Senza dover ricorrere al mercato dell’usato i listini del nuovo offrono oggi alcune proposte molto interessanti anche restando sotto alla soglia dei 6.000 euro. L’evoluzione delle moto di cilindrata medio piccola, compatte, leggere, agili in città, è figlia dello sviluppo dei mercati mondiali e anche dell’introduzione dei limiti di potenza per le moto destinate ai patentati A2 che ha fatto sì che queste moto diventassero sempre più attraenti dal punto di vista estetico. Moto semplici nelle costruzione, anche se non sempre, ma non per questo poco funzionali o divertenti (alcune MOLTO divertenti). E moto che possono davvero saziare il nostro desiderio motociclistico senza salassare il portafogli, visto che in questi casi all’economia di acquisto segue anche l’economia di esercizio.Un usato di maggiore cilindrata, ad esempio costa poco da acquistare, ma costerebbe poi più caro da mantenere. Ecco perché abbiamo selezionato quelle che secondo noi sono le migliori moto economiche sotto i 6.000 euro. Senza scendere troppo con la cilindrata e senza esagerare con la semplificazione. Vedrete che tra marchi noti, altri meno noti, e altri ancora che non vi verrebbero mai in mente, qualche sorpresa non manca.