I migliori scooter sotto i 3.000 euro

Covid-19 e le sue conseguenze economiche e sociologiche stanno cambiando il mondo. Anche la mobilità, con i suoi bisogni, non sarà più la stessa.

18 aprile 2020 - 14:57

Tornerà tutto come prima…” ma anche “Nulla sarà più uguale a prima…
Sono le due campane che suonano in questi tempi in cui attendiamo di conoscere come si svolgeranno la Fase 2 e Fase 3 del post-pandemia. A quale scenario dobbiamo prepararci? Sicuramente passerà un bel po’ di tempo prima di tornare a vedere le ammucchiate sui mezzi pubblici. Per quanto possibile, la gente cercherà di spostarsi da sola sui propri mezzi e chi aveva pianificato un investimento su un’auto nuova, probabilmente rimanderà a quando l’economia riprenderà a girare, oppure cambierà obiettivo, ridimensionando il budget. Ecco perché crediamo che il mercato degli scooter economici a basso prezzo possa diventare appetibile per chi è alla ricerca di un mezzo per il commuting, in autonomia e con costi di gestione ridotti. Attenzione, ovviamente solo gli scooter sotto i 125 cc possono essere guidati con la patente B (quella dell’auto) però non entrano in tangenziale e/o autostrada. Per gli altri è necessaria la patente motociclistica.

Askoll eS2

Honda Vision 110

Honda SH 125

Keeway Logik 125

Kymco Agility 200i ABS

Kymco Like 150

Kymco People S 150i ABS

Lambretta V-Special 50

Peugeot Tweet 150

Peugeot Belville 200

Piaggio Liberty 150

Super Soco CUx

Suzuki Address 110

SYM Simphony 200 ST

SYM Fiddle III 200i

Yamaha Nmax 125

Yamaha Xenter 125

Commenta per primo