Coronavirus, la Ferrari dona buoni spesa e materiale didattico alle comunità locali

Grazie anche alla rinuncia ai compensi da parte dei top manager è stato costituito un fondo di circa 2 mln di euro

MATERIALE INFORMATICO PER LE SCUOLE

Ci vorrà ancora del tempo, e nessuno al momento sa dire quanto, prima di poter riaprire le scuole in sicurezza, per evitare che questi diventino luoghi di propagazione di Coronavirus. Le lezioni a distanza saranno l’unica possibilità ancora per un po’, quindi Ferrari ha deciso che parte dei 2 milioni di euro verrà utilizzata per l’acquisto di materiale che supporti le lezioni virtuali. Notebook, tablet e modem portatili consentiranno agli istituti di istruzione primaria e secondaria di primo grado delle tre città un efficiente programma di lezioni online.