Nuova Dacia Sandero, ecco perché non è più low cost – La prova

La convenienza rimane, ma la qualità è decisamente superiore a prima. Sarà una rivale molto difficile per tutte…

LA CONVENIENZA NON SI DISCUTE

Ciò che rimane, fortunatamente, è il listino molto ma molto competitivo. La Access si tiene sotto la soglia dei 9.000 euro – 8.950 per la precisione, in abbinamento solo al motore 1.0 da 65 cavalli (guidabile anche dai neopatentati) – ma offre una dotazione non all’altezza della macchina. Meglio allora andare almeno sulla Essential, che parte da 9.950 euro con il 1.0 da 65 cavalli e da 11.050 con il turbo da 90. Se potete, meglio comunque puntare alla Comfort: 11.000 euro con motore da 65 cavalli, 12.100 con quello da 90.

Prova nuova Dacia Sandero Streetway blu vista posteriore

Non manca il cambio automatico, un CVT optional a 1.500 euro, né tanto meno il cavallo di battaglia, cioè la versione a GPL, che costa solo 500 euro in più rispetto alla Sandero con motore 1.0 da 90 cavalli, a fronte peraltro di 10 cavalli in più. La versione suvvizzata Stepway? 1.350 euro in più.

Piacere di guida: che miglioramento!
Si conferma molto confortevole
Dentro è tecnologica quanto basta
La convenienza non si discute

Prova nuova Dacia Sandero Strepway - pannello porta