Nuova Dacia Sandero, ecco perché non è più low cost – La prova

La convenienza rimane, ma la qualità è decisamente superiore a prima. Sarà una rivale molto difficile per tutte…

PIACERE DI GUIDA: CHE MIGLIORAMENTO!

Bene, con la nuova Sandero in Dacia hanno preso tutto ciò che avete appena letto e lo hanno spostato non uno, non due ma almeno tre gradini più in alto. A partire dal pianale, che è lo stesso dell’ultima Clio e che consente di implementare i più evoluti sistemi di assistenza alla guida, oltre a garantire, sulla francese, un comportamento dinamico di altissimo livello. Ma andiamo con ordine: se si parla di sicurezza attiva la nuova Sandero non si fa mancare la frenata automatica d’emergenza, ormai irrinunciabile se si aspira a un buon risultato nei crash test EuroNCAP, ma anche il sensore pioggia e i sensori per l’angolo cieco.

Prova nuova Dacia Sandero Stepway e Streetway

E su strada il passo in avanti rispetto a prima è grandissimo: la Sandero non è e non vuole essere una sportiva, ma rispetto a prima lo sterzo è molto più preciso e l’assetto più “consistente”. Ciò significa che se ci si allontana dalla città il feeling è decisamente superiore a prima e, quindi, anche la sensazione di sicurezza.

Piacere di guida: che miglioramento!
Si conferma molto confortevole
Dentro è tecnologica quanto basta
La convenienza non si discute