Renault Arkana, come va e quanto consuma su strada

Sotto la carrozzeria da SUV-coupé nasconde una meccanica messa a punto soprattutto per il comfort

Una Renault coupé. Anzi, SUV-coupé. Lo ammetto: ho dovuto leggere e rileggere, cercare conferme direttamente alla fonte, per essere sicuro che fosse vero. Perché ok, si possono fare infiniti ragionamenti di marketing e posizionamento, si può sostenere che la Renault Arkana sia l’unica auto di questo genere proposta da un marchio generalista. E che quindi non abbia rivali.

La verità è che le concorrenti ci sono e sono tedesche. Audi Q3 Sportback e BMW X2 per la precisione. E se confrontarsi con Audi e BMW (e Mercedes, che però una GLA coupé non ce l’ha, almeno per ora) è difficile per tutti, lo è infinitamente di più, appunto, per un marchio generalista, non solo per Renault. La sfida diventa ai limiti del possibile nel campo della Arkana, quello di prodotti in cui il design e l’immagine non sono importanti, sono tutto. E se sul design le valutazioni non possono che essere soggettive, il prestigio del marchio Renault non può competere con quello dei brand di Ingolstadt e di Monaco.

ARKANA prova - tre quarti anteriore

Lo so, a questo punto il product manager di Renault ribatterebbe: beh, però la Arkana costa un bel po’ meno di Q3 Sportback e X2. Vero anche questo, ma al di là del fatto che in questo genere di valutazioni non ci si deve dimenticare della tenuta del valore nel tempo, bisogna anche considerare che tendenzialmente, soprattutto in Italia, si è disposti a spendere qualcosa in più, pur di avere il marchio top; giusto o sbagliato che sia, ammesso che si possa parlare di giusto o sbagliato.

Destini incrociati per Luca De Meo

E quindi la Arkana è da escludere a priori? Ovviamente no, se l’hanno fatta è perché evidentemente in Renault hanno intravisto delle potenzialità. Così come le hanno intraviste in Cupra, dal momento che la loro prima auto “nativa” è proprio un SUV molto sportivo come la Formentor (qui la prova). Sì, quella Formentor (e quel marchio Cupra) voluta fortemente da Luca De Meo, ex numero 1 di Seat e ora a capo di Renault, dove invece la Arkana l’ha trovata fatta e finita.

Ma torniamo alla Arkana. Al design nello specifico. Non mi dilungherò molto. Preferisco lasciar parlare le immagini. Di sicuro alla Arkana non manca personalità, con quell’accenno di coda che ne allunga la carrozzeria fino a 4 metri e 65, già di suo “distesa” grazie all’altezza relativamente ridotta (un metro e 1.571) e al passo di 2 metri e 72. Per la cronaca, 4,5 metri di lunghezza per la Q3 Sportback, 4,36 per la X2 e 4,45 per la Formentor.