Le migliori “piccole bombe” anni Ottanta, dalla Fiat Uno Turbo alla Renault 5 GT Turbo

I 35 anni della Renault 5 GT Turbo sono l’occasione per rivivere un modo di intendere l’auto che oggi è lontano anni luce

AUTOBIANCHI Y10 TURBO

Senza offesa per nessuno, l’Autobianchi Y10 Turbo è una delle meno ambite della propria nicchia di mercato. Ieri e oggi. Il motore è un 1.000cc (1.049 per la precisione) quattro cilindri, sovralimentato mediante turbina IHI raffreddata tramite intercooler, mentre le valvole di scarico, per tollerare le sollecitazioni, sono trattate al sodio. Potenza e coppia sono decisamente inferiori rispetto a quelli della Renault Supercinque GT Turbo (il che spiega in buona misura la sua minore popolarità): 85 CV e 122 Nm, per 840 kg di peso.Quanto basta però per regalare comunque emozioni forti, anche perché il passo misura appena 2 metri e 15 cm, mentre la carrozzeria non supera i 3 metri e 39 in lunghezza e il metro e 50 di larghezza. 178 km/h è il dato di velocità massima, 9,5 secondi il tempo richiesto per completare lo 0-100 km/h. Segni particolari, il profilo rosso sui paraurti, i cerchi maggiorati, il volante sportivo e tanti altri dettagli, ma soprattutto la scritta “Turbo” alla base della fiancata. Indimenticabile, infine, la versione Martini.