Le migliori “piccole bombe” anni Ottanta, dalla Fiat Uno Turbo alla Renault 5 GT Turbo

I 35 anni della Renault 5 GT Turbo sono l’occasione per rivivere un modo di intendere l’auto che oggi è lontano anni luce

FIAT UNO TURBO I.E.

Nasce nel 1985 come la Supercinque GT Turbo, rispetto alla quale ha 10 cv in meno (105), 18 Nm di coppia in meno (147) e pesa 15 kg in più: 845 kg. Le prestazioni sono comunque impressionanti, per il genere di auto: 200 km/h di velocità massima e 8,3 secondi per scattare da 0 a 100 km/h. La Uno è più veloce della Peugeot 205 GTi 1.6 (196 km/h e 9,1 secondi) e persino della VW Golf GTI 1.8 (188 km/h e 9,6 secondi).

MOTORE A INIEZIONE

Il motore dell’italiana è di 1,3 litri di cilindrata, un 4 cilindri derivato da quello della 128, a cui vengono aggiunte turbina, iniezione e accensione elettronica. Il cambio, manuale a 5 marce, è lo stesso della Ritmo 105TC. Fa quasi tenerezza leggere la misura del diametro dei cerchi (con coprimozzo Abarth): da 13”. I pneumatici sono della misura 175/60.

NON C’È DUBBIO CHE SIA TURBO

Il rosso e il nero dominano l’abitacolo, mentre l’esterno non lascia dubbi sul fatto che la Uno sia sovralimentata. Si vedono targhette Turbo i.e. davanti, sulla fiancata, dietro. Ma è la guida a renderla degna della fama di cui abbiamo parlato in apertura. Il sottosterzo, quando si innesca, è così brutale che in pratica la Uno Turbo i.e. tira una riga dritta e nera sull’asfalto. E attenzione ad alleggerire il gas, perché il trasferimento di carico verso l’avantreno genera un sovrasterzo immediato, non facilissimo da gestire.