Ford Kuga, test di 1.000 km con l’ibrida plug-in [VIDEO]

L’abbiamo guidata su ogni genere di percorso, l’abbiamo vissuta a fondo. Ecco com’è andata

È ancora divertente da guidare?

Lo confesso, le Ford sono da sempre tra le mie auto preferite quando si parla di piacere di guida. E non perché siano estreme, ma perché sono messe a punto con un equilibrio raro tra assorbimento delle asperità e contenimento del rollio. Il tutto, accompagnato da uno sterzo che è sempre preciso, rapido il giusto e sensibile ai piccoli angoli.

La nuova Ford Kuga non tradisce le tradizioni, anche se questa è la meno dinamica, la meno reattiva fra le tre generazioni fin qui esistite. Prima di dare un giudizio definitivo, però, mi tengo una piccola “riserva” per quando proverò una variante con motore endotermico, quindi ben più leggera: la 1.5 EcoBoost, per esempio, pesa ben 400 km in meno. E persino la 2.0 turbodiesel (per di più 4×4) è in vantaggio di 180 kg. Se invece siete interessati all’offroad, non avete che una scelta: la 2.0 turbodiesel.