Auto ibride plug-in: autonomia (elettrica) a confronto

Inquinare meno, diminuire i consumi e percorrere tanti km in elettrico. Già, ma quanti km? Ecco l’autonomia delle migliori ibride plug-in sul mercato, divise per categoria

Monovolume e SUV

BMW Serie 2 Active Tourer

bmw-225xe-ibrido-plug-in

Dopo il restyling del 2018, Serie 2 Active Tourer si elettrifica. I cinque allestimenti 225xe, a partire da 39.600 euro, possono contare su 10 kWh di batteria in grado di garantire fino a 53 km di autonomia elettrica secondo il ciclo WLTP. Velocità massima zero emissioni: 131 km/h.

Mercedes Classe B

Mercedes-Benz B 250 e

Giunta alle terza generazione (presentazione Salone di Parigi 2018), Mercedes Classe B vanta tre allestimenti ibridi plug-in denominati B 250 e Automatic EQ-Power (prezzo di partenza 41.400 euro). Il motore elettrico associato alla batteria da 15,6 kWh aiuta a raggiungere i 218 CV di potenza, sufficienti a spingere con brio gli oltre 1.700 kg di peso. Autonomia massima percorribile in elettrico (ciclo WLTP): fino a 67 km dichiarati dalla casa.

DS 7 Crossback

Dopo i monovolume, superiamo la sottile soglia che divide crossover e SUV. DS, il marchio premium ormai indipendente da Citroen, sfoggia orgoglioso il nuovo (2017) DS7 Crossback. Qui il budget si fa sentire, non ai livelli di Audi e Volvo: per la versione plug-in il prezzo di partenza è di 48.700 euro. Considerate dimensioni e massa (oltre 1.800 kg), la batteria da 13,2 kWh è comunque in grado di garantire 58 km di autonomia zero emissioni.

Seat Tarraco

Entrata in produzione alla fine del 2020, la versione ibrida plug-in di Seat Tarraco si affianca alle più tradizionali e non elettrificate Arona e Ateca. Disponibile a partire da 44.600 euro nell’allestimento XCELLENCE, Seat Tarraco può contare su 12,8 kWh di batteria e 49 km di autonomia elettrica. Prestazione non al pari della concorrenza ma sempre in linea con la capacità della batteria.

Suzuki Across

Derivata da Toyota RAV4 ibrida plug-in, nuova Suzuki Across cerca di distinguersi sul mercato con due unici allestimenti, entrambi “alla spina”. La stessa batteria di RAV4 da 18,1 kWh sorpassa in capacità molte concorrenti ed i 75 km di autonomia elettrica (ciclo WLTP), dichiarati dalla casa, sorprendono fino ai 135 km/h di velocità massima zero emissioni. Prezzo di partenza: 56.900 euro.

Volkswagen Tiguan

Volkswagen Tiguan eHybrid

Dopo il restyling di giugno 2020, la terza generazione di Volkswagen Tiguan ha deciso di passare all’elettrico, almeno in parte, grazie alla propulsione ibrida plug-in. Le tre motorizzazioni ibride proposte, a partire da 42.000 euro, condividono la stessa batteria da 13 kWh in grado di spingere questo abbondante crossover (450 cm in lunghezza e 185 cm in larghezza) fino a 50 km in elettrico.

Volkswagen Touareg

The new Volkswagen Touareg eHybrid

Sulla stessa piattaforma di Audi Q7 e Porsche Cayenne, la sempre voluminosa Volkswagen Touareg ha deciso accompagnare il 3.0 litri V6 con un propulsore elettrico da 100 kW (circa 135 CV); potenza totale: 381 cavalli – come per la versione full-hybrid di Touareg seconda generazione. In termini di range elettrico, la batteria da 14,1 kWh fornisce fino a 47 km di autonomia.

Berline

Crossover

Station wagon

Monovolume e SUV