Auto ibride plug-in: autonomia (elettrica) a confronto

Inquinare meno, diminuire i consumi e percorrere tanti km in elettrico. Già, ma quanti km? Ecco l’autonomia delle migliori ibride plug-in sul mercato, divise per categoria

Crossover

Citroen C5 Aircross

Citroen-C5-Aircross-Hybrid-225

L’unica ibrida di casa Citroen è rappresentata dal nuovo (2020) crossover C5 Aircross. Il motore benzina unito al propulsore elettrico è in grado di generare 224 CV di potenza totale. Prezzo di partenza: 42.100 euro. L’autonomia elettrica, garantita dalla batteria da 13,2 kWh, si attesta a 55 km (ciclo WLTP); valori inferiori di qualche chilometro rispetto alle Case precedentemente analizzate. Velocità massima in elettrico: 135 km/h.

Ford Kuga

Anche per Ford un solo modello plug-in (per il momento) a listino: stiamo parlando di Kuga 2.5 Plug in Hybrid da 225 CV di potenza totale. Disponibile a partire da 41.250 euro, questo SUV compatto garantisce 56 km di autonomia elettrica grazie alla capiente batteria da 14,4 kWh. Non male considerando la massa di oltre 1.800 kg.

Kia Niro

Alta elettrificazione per Kia Niro: tutti gli allestimenti disponibili (modello 2018-2019) sono a batteria. A partire da 36.250 euro è possibile acquistare la versione plug-in hybrid 1.6 GDi DCT PHEV da 141 CV e 8,9 kWh di capacità elettrica (sulla versione ibrida-benzina 1,56 kWh). Percorrenza totale a zero emissioni: 49 km dichiarati dalla casa secondo ciclo combinato WLTP.

Kia Sorento

Kia Sorento plug-in hybrid

La Casa sudcoreana ha recentemente introdotto la sorella maggiore di Niro in versione plug-in: stiamo parlando di Kia Sorento 1.6 T-GDi. A partire da 53.000 euro, l’allestimento elettrificato di questo SUV Kia da 265 CV può contare su 13,8 kWh di capacità elettrica per un totale di 70 chilometri percorribili in totale silenzio.

Opel Grandland X

Disponibile sia a trazione anteriore sia integrale (Hybrid4), Opel Grandland X vanta numerose motorizzazioni tra cui le varianti ibride plug-in a partire da 43.250 euro. Grazie alla batteria da 13,2 kWh la percorrenza in elettrico si estende fino a 57 km.

Peugeot 3008

Completamente rinnovata nell’attuale seconda generazione (premiata come Auto dell’anno 2017), le versioni ibride di Peugeot 3008 sono esclusivamente plug-in. Le due motorizzazioni disponibili sono nello specifico Hybrid 225 e-EAT8 (a partire da 45.530 euro) e Hybrid4 300 e-EAT8 (a partire da 50.430 euro) a trazione integrale. Per il modello a trazione anteriore la percorrenza in elettrico dichiarata è pari a 56 km mentre per il 4×4, sempre con batteria da 13,2 kWh, la massima autonomia elettrica è di 59 km. In questo caso è presente un secondo motore elettrico con inverter. In questa configurazione, oltre alla trazione a quattro ruote motrici, la potenza sale da 225 a 300 CV.

Renault Captur

Renault CAPTUR E-TECH Plug-in

La Casa francese, leader per quanto riguarda l’elettrificazione in Europa, sfoggia fiera il secondo crossover più venduto in Europa nel 2020 (29.299 immatricolazioni contro le 31.820 di Fiat 500X): Renault Captur, questa volta in versione plug-in. Grazie alla batteria da 9,8 kWh, la percorrenza in elettrico si attesta a ben 65 km secondo il ciclo WLTP. Prezzo di partenza: 33.250 euro.

Volvo XC 40

La casa svedese, ormai della cinese Geely, è da molti anni un passo avanti rispetto a molte Case europee in termini di elettrificazione. Nuova Volvo XC40 Recharge, disponibile negli allestimenti T4 (129 CV) e T5 (180 CV), può contare su 10,7 kWh di capacità elettrica complessiva in grado di spingere questa ibrida “alla spina” fino a 45 km in modalità zero-emissioni. Prezzo di partenza: 47.700 euro.

Berline

Crossover

Station wagon

Monovolume e SUV