Comparativa 1000 Superbike 2019

21 giugno 2019 - 11:17

Anche quest’anno per la nostra comparativa ci siamo affidati alle mani esperte dei tecnici Pirelli. Siamo partiti subito forte gommando tutte le moto con le Pirelli Diablo Superbike Slick in mescola SC1

Le Diablo Superbike SC1 sono le stesse gomme che in certe condizioni climatiche i piloti del mondiale Superbike scelgono per correre. Le novità introdotte con l’ultima release sono una circonferenza aumentata, un’impronta a terra ulteriormente migliorata e una migliore stabilità termica che consente di mantenere le performance inalterate per un tempo più lungo. Le sue performance erano note, ma la cosa più sorprendente è stato constatare la loro longevità. Un solo anteriore è bastato per tutto il giorno, percorrendo oltre 70 giri, mentre il posteriore è stato cambiato solo a metà giornata con oltre 40 giri sulle spalle. Per la posteriore ci siamo affidati alla misura 200/60-17 su tutte le moto, mentre l’anteriore è il classico 120/70-17 ma con una sezione e un’impronta maggiorate.

Per il nostro time attack questa volta siamo andati addirittura oltre, usando la mescola SC0 non siamo alla gomma da qualifica (perché capita che nella Superbike la utilizzino anche in gara) ma poco ci manca. Offre un grip quasi folle che ti consente di accelerare in modo scriteriato. Ma non è tutto rose e fiori, una gomma del genere occorre saperla sfruttare e su ciclistiche di serie può essere addirittura controproducente. Non è successo, l’assetto che abbiamo trovato durante tutta la prima giornata di test è stato efficace anche per il Time Attack. Piuttosto sono i piloti a doversi forzare a spingere fortissimo fin dalla prima curva. Ma che libidine!

Con gomme di questo tipo si entra nel tecnico, la SC1/SC0  è un prodotto estremo e come tale va trattato. Il preriscaldamento prevede almeno un’ora in termocoperta a 90°. Dopo di che vanno verificate le pressioni a caldo che Pirelli ha fissato in 1.7 bar per il posteriore e 2.3 bar per l’anteriore. In queste condizioni si è in grado di spingere dalla prima curva.

Aprilia RSV4 1100 Factory

BMW S1000RR

Ducati Panigale V4S

Honda CBR1000RR Fireblade

Kawasaki ZX-10RR

Suzuki GSX-R1000R

Yamaha R1M

Le gomme del confronto

Guarda il video della comparativa

6 commenti

d.gagnarl_14312591
9:02, 12 luglio 2019

Grande Stefano e Grande comparativa, mi ha proprio appassionato…

Che grandi moto ormai ci sono a listino di tutte le case…

Ho una RSV4 RF del 2015 e siccome tu Stefano le hai provate tutte e sei un estimatore del modello mi potresti riportare le maggiori differenze con il 1100, oltre ovviamente al motore?
grazie mille

    Stefano Cordara
    10:21, 12 luglio 2019

    Ciao, la moto è più stabile. Le modifiche alle quote ciclistiche la hanno resa più performante anche in frenata. E i freni con le nuove Stilema sono veramente super. Sono stati fatti tanti interventi magari poco visibili ma efficaci.
    Ciao!
    Stefano Cordara

Katana05
2:20, 23 giugno 2019

Non ho dubbi che i meri riferimenti cronometrici siano abbastanza ininfluenti: il potenziale di tutte queste belve è molto al di sopra delle capacità di gran parte dell’utenza e i pochi secondi che separano la prima dall’ultima sono nulla in confronto al tempo che un terrestre perde rispetto ad un pilota non eccelso ma comunque esperto. A tal proposito sarebbe interessante conoscere i tempi fatti da un ex un pò arrugginito ed un buon amatore come Sanchini e Meda.

    Stefano Cordara
    8:32, 26 giugno 2019

    Ciao,qualche numero per darti l’idea. Sanchini a fine giornata girava in 30 alto un po’ con tutte le moto. Non lo definirei proprio un ex arrugginito perché è supertecnico e va ancora forte. Meda invece girava circa in 34.

andyatomican_14198488
15:57, 21 giugno 2019

Credo ci sia qualche errore: nell’articolo si dice che l’Aprilia ha fatto il miglior tempo sia con Goi che con Cordara, ma poi leggo 1:28.641 con 1:26 e rotti di BMW e Ducati…

    Stefano Cordara
    16:02, 21 giugno 2019

    Ciao si era un errore abbiamo sistemato, la Ducati non ha girato in 26 ma in 29