Si chiama E-Pace, debutterà tra pochi giorni ed è la seconda SUV della storia Jaguar. Il 13 luglio verrà infatti svelata la sport utility compatta inglese, sorella minore della F-Pace. Una vettura cruciale per il costruttore britannico, chiamata a numeri di vendita rilevanti e, soprattutto, a sfidare rivali premium del calibro di BMW X1, Audi Q3 e Mercedes-Benz GLA.

Jaguar E-Pace rendering
Motori a 4 cilindri Ingenium

Ispirata nelle linee alla F-Pace, la nuova E-Pace dovrebbe essere lunga 4,4 metri, vale a dire oltre 30 cm in meno rispetto alla citata “sorella maggiore” dalla quale si distinguerà non solo per le dimensioni, ma – almeno in parte – anche per le motorizzazioni. Sottopelle sono infatti previsti i propulsori a 4 cilindri alimentati a iniezione diretta della benzina o del gasolio appartenenti alla famiglia Ingenium, accreditati in questo caso di potenze comprese tra 163 e 250 cv, cui si affiancherà un inedito powertrain ibrido composto da un piccolo 3 cilindri Diesel da 1,5 litri e da un modulo elettrico sviluppato internamente dal Gruppo Jaguar Land Rover.

Pianale in lega leggera

Al momento non si conoscono i prezzi per il mercato europeo, ma in America la E-Pace, che sarà seguita nel 2018 dalla più grande crossover elettrica I-Pace, verrà proposta a partire da 40.000 dollari. Vale a dire circa 3.000 dollari in meno rispetto alla F-Pace. Proposta anche a trazione integrale, la seconda SUV della storia Jaguar condividerà la meccanica con la Land Rover Discovery Sport, mentre a livello estetico sarà caratterizzata da sottili gruppi ottici a LED, ispirati alla sportiva F-Type, e da ampie prese d’aria volte a conferirle un look sportivo. La piattaforma, da tradizione per la Casa di Coventry, sarà in alluminio.

Jaguar E-Pace disegno