Confronto Maxi Naked 2019

Sono le migliori maxi naked sulla piazza. Le più potenti e tecnologiche di sempre. Le abbiamo messe alla frusta in ogni situazione. Strada, pista, passi, curve e cordoli. Obbiettivo? Trovare la roadster definitiva

L’ITINERARIO

Moto come queste odiano il rettilineo, detestano l’autostrada, diciamo pure che sopportano a fatica anche il traffico cittadino (nella migliore delle ipotesi l’angolo di sterzata è scarso). Sono nate prima di tutto per curvare, divertire, e per spararvi fuori dalle curve grazie a una coppia da camion. E noi abbiamo scelto pane per i loro e per i nostri denti.  Tonale, Mendola, Resia, Bernina, San Marco. Italia, Austria, Svizzera: 700 km di strade alpine ci hanno portato da Milano a Livigno, il comune più alto d’Europa, per poi riportarci a Milano.Diciamo che l’abbiamo presa un po’ larga, ma fare tutta questa strada era necessario per capire al meglio il carattere di ogni moto. E non è tutto, perché queste moto si fanno valere anche tra i cordoli che affrontano senza troppi timori reverenziali nei confronti delle superbike con carenatura e manubri bassi. Anzi, a dirla tutta, su circuiti corti e tortuosi, che poi sono la maggioranza di quelli che affrontiamo nei track day, riescono a metterle addirittura in difficoltà. Per questo motivo dopo esserci ubriacati di curve, abbiamo concluso il test al Cremona Circuit.

APRILIA TUONO 1100 FACTORY

BMW S1000R

DUCATI MONSTER 1200S

KTM 1290 SUPER DUKE R

TRIUMPH SPEED TRIPLE RS

LE GOMME DEL CONFRONTO

COME ABBIAMO VOTATO