Sono i veicoli ideali per gli sportivi: la struttura ricorda i mezzi commerciali, ma le finiture sia interne sia esterne evocano le comuni autovetture. Ampie, confortevoli, spesso dotate di porte laterali scorrevoli e di sistemi di trazione evoluti per affrontare facili sterrati, si prestano a più utilizzi. Sono le multispazio. Mezzi tuttofare per eccellenza.

Un tempo ingiustamente accomunate ai furgoni, oggi non hanno nulla da invidiare alle tradizionali berline. Né sotto il profilo della cura dei materiali, né quanto a dotazioni. Mantengono però alcune caratteristiche peculiari che agevolano il carico e trasporto di ogni genere d’oggetto, specie se ingombrante come le attrezzature sportive. Solitamente si distinguono dalle monovolume per il superiore sviluppo verticale, le motorizzazioni meno potenti, la posizione di guida rialzata, la notevole superficie vetrata e i prezzi decisamente più abbordabili; oltre che per le finiture meno ricercate del vano di carico, a tutto vantaggio della tranquillità nello stivare oggetti sporchi o umidi. Possono essere a 5 o 7 posti e… premium. Come dimostra la Mercedes-Benz Citan Kombi.

Ecco una guida completa per orientarsi all’acquisto di una multispazio. Ecco i migliori 10 modelli sul mercato.

MULTISPAZIO

Citroën Berlingo Multispace

CitroenBerlingo-001Ha una linea piacevole, l’abitacolo è moderno e il bagagliaio può contare su di una buona capacità di carico – ma non eccezionale – sia con cinque persone a bordo (517 litri), sia una volta abbattuto il divanetto frazionabile 40/60 (3.000 litri). Seduta rialzata e ampie superfici vetrate (4,6 metri quadrati) garantiscono una straordinaria visibilità. Le sospensioni sono abbastanza cedevoli, a tutto vantaggio dell’assorbimento delle imperfezioni dell’asfalto, ma il rollio è marcato, complice il baricentro alto. È disponibile anche a 7 posti e nell’allestimento XTR, votato a un utilizzo all terrain e forte dell’assetto rialzato di 10 mm rispetto allo standard, delle protezioni sottoscocca, di paraurti e fascioni a contrasto nonché del controllo della trazione evoluto Grip Control (offerto a 380 euro) che, abbinato all’assistenza alla partenza in salita, adatta al fondo affrontato l’erogazione del propulsore e gli interventi dell’impianto frenante mirando a replicare l’efficacia di un differenziale autobloccante. Motorizzazioni 4 cilindri 1.6 VTi benzina da 95 e 120 cv oppure 1.6 td – con o senza tecnologia microibrida – da 75, 100 e 120 cv. Trasmissioni manuale a 5 marce o robotizzata ETG6 a 6 rapporti. La combinazione migliore? 1.6 BlueHDi XTR da 100 cv: scatta da 0 a 100 km/h in 16,7 secondi, percorre mediamente 24,4 km/l, pesa 1.505 kg e costa 22.900 euro. Prezzi, per i benzina, da 18.950 a 21.150 euro; per i diesel da 20.600 a 24.050 euro.

 

Dacia Dokker

DaciaDokker-001È una delle multispazio più spaziose sul mercato nonostante gli ingombri abbastanza contenuti (è lunga 4,36 metri). Dotata di una porta scorrevole laterale – spendendo 400 euro, oppure optando per l’allestimento top di gamma Lauréate, divengono disponibili due porte scorrevoli –, garantisce un facile accesso al vano di carico. Il bagagliaio – caratterizzato dall’apertura a due ante anziché dal classico portellone – ha una capienza di ben 800 litri con 5 persone a bordo, che divengono 3.000 una volta abbattuto il divanetto frazionabile 40/60 (di serie). Le sospensioni hanno una taratura abbastanza rigida, ma non tanto da pregiudicare il comfort. In autostrada non mancano i fruscii aerodinamici. L’allestimento entry level (Ambiance) include ABS, 4 air bag e… poco altro! È davvero spartano. Meglio optare per il top di gamma Comfort che, a fronte di un differenziale di prezzo di 2.800 euro, porta in dote le barre al tetto, il computer di bordo, i fendinebbia e il volante regolabile in altezza. Oltre a clima manuale ed ESP. Motorizzazioni 4 cilindri benzina 1.6 aspirato da 82 cv o 1.2 16V turbo a iniezione diretta da 115 cv (sulla Stepway, con estetica più offroad, cerchi in lega e barre al tetto). Unico diesel il 1.5 td da 75 o 90 cv. Non manca una versione bifuel (benzina/GPL) 1.6 da 100 cv. Trasmissione manuale a 5 rapporti per tutte. La combinazione migliore è la 1.5 dCi Comfort da 90 cv: scatta da 0 a 100 km/h in 14,1 secondi, percorre mediamente 23,8 km/l, pesa 1.205 kg e costa 14.700 euro. Prezzi da 9.900 a 15.550 euro.

Fiat Nuovo Doblò

La madre di tutte le multispazio! La linea è squadrata, il lunotto immenso, la guida superiore alle aspettative: nonostante la notevole altezza del corpo vettura (185 cm), è stabile nei trasferimenti di carico e lo sterzo risulta abbastanza preciso. Il vano di carico è da record: 790 litri con cinque persone a bordo, che divengono 3.200 una volta abbattuto il divanetto frazionabile 40/60. E per gli incontentabili, è disponibile anche in configurazione a 7 posti (optional a 600 euro) e in versione Maxi. In quest’ultimo caso la lunghezza della vettura cresce da 4,39 a 4,76 metri e la capacità del bagagliaio raggiunge i 1.050/4.000 litri. Una piazza d’armi! Dotata di due porte laterali scorrevoli, è mossa da un 4 cilindri 1.4 16V benzina da 95 cv oppure, optando per il gasolio – da un 1.6 16V td – della famiglia Multijet – da 95 e 120 cv. Tra le alimentazioni alternative si segnala la 1.4 T-Jet Natural Power – turbocompressa a metano – da 120 cv.  Di serie per tutte le versioni, fatta eccezione la 1.4 T-Jet, il sistema Start&Stop. Trasmissioni manuale a 5 e 6 marce oppure robotizzata a 5 rapporti. La combinazione migliore è la 1.6 Multijet Lounge 95 cv: scatta da 0 a 100 km/h in 13,9 secondi, percorre mediamente 19,2 km/l e costa 22.090 euro. Prezzi da 18.240 euro a 24.090 euro.

 

Ford Tourneo Connect

FordTourneoConnect-001Realizzata sulla base della media Focus, è una multispazio dall’aspetto molto simile a una monovolume, con un vano di carico da record con cinque persone a bordo: 1.029 litri, che divengono 2.410 una volta abbattuto il divanetto frazionabile 40/60. Lunga 4,42 metri, è disponibile solamente nella configurazione a cinque sedute. Le sospensioni hanno una taratura decisamente cedevole: il comfort è massimo, ma altrettanto il rollio. Meglio optare per uno stile di guida rilassato. Può contare su due porte scorrevoli laterali. La dotazione di serie è più ricca della media della categoria, indipendentemente dall’allestimento; include infatti ABS, 4 air bag, climatizzatore, ESP, assistenza alla partenza in salita, fendinebbia, radio CD/Mp3 con connettività USB e Bluetooth nonché volante adattabile in profondità e altezza. Good job! La gamma motori prevede due opzioni: 3 cilindri 1.0 turbo EcoBoost a iniezione diretta di benzina da 100 cv oppure 4 cilindri 1.5 td da 100 e 120 cv. Trasmissione manuale a 5 o 6 rapporti. La scelta più equilibrata è rappresentata dalla 1.5 TDCi Plus da 120 cv: scatta da 0 a 100 km/h in 11,3 secondi, percorre mediamente 24,4 km/l, pesa 1.467 kg a pieno carico e costa 24.000 euro. Prezzi da 20.250 a 27.650 euro.

Mercedes-Benz Citan Tourer

Citan 112, Kombi lang, Brillantsilber metallic, StandaufnahmeChi avrebbe mai pensato di vedere la Stella a tre punte su di una multispazio! Derivata dalla Renault Kangoo, si distingue per il diverso frontale, il paraurti inedito e i fari ristilizzati. Particolarmente spaziosa in abitacolo, può contare su di un vano di carico da 685 litri con cinque persone a bordo, che divengono 3.000 una volta abbattuto il divanetto frazionabile 40/60. Rispetto alla “cugina” francese è più confortevole, grazie soprattutto alla migliore insonorizzazione e alla taratura delle sospensioni lievemente più cedevole. Lo sterzo, generosamente servoassistito, agevola in manovra. È disponibile anche in configurazione Extralong a 7 posti. In tal caso la lunghezza della vettura cresce da 4,32 a 4,71 metri. Fatta eccezione per l’allestimento Pro, sin troppo spartano per una vettura della Stella, le versioni Select sono riccamente accessoriate; includono ABS, ESP, 6 air bag, barre al tetto, cerchi in lega da 15 pollici, porta posteriore sinistra scorrevole, climatizzatore, fendinebbia, sensori di parcheggio e radio con connettività USB/Bluetooth. Motori 4 cilindri 1.2 turbo a iniezione diretta di benzina da 114 cv oppure 1.5 td negli step da 75, 90 e 110 cv. Trasmissione manuale a 5 o 6 rapporti. La combinazione più equilibrata è rappresentata dalla 109 CDI Select (1.5 td da 90 cv): scatta da 0 a 100 km/h in 10 secondi, percorre mediamente 21,7 km/l, pesa 1.380 kg e costa 25.239 euro. Prezzi da 20.339 a 30.002 euro.

Nissan Evalia

NissanEvalia-001Se la Ford Tourneo Connect è quanto di più simile a una vettura, la Nissan Evalia è parente stretta di un furgone. Più precisamente del mezzo commerciale NV200. Caratteristica che, oltre a una linea decisamente squadrata, porta in dote una straordinaria capacità di carico sia con 5 posti (2.300/3.100 litri), sia optando per la versione a sette sedute (da 900 a 2.900 litri). La guida è in linea con le rivali e risente del baricentro alto. Dotata di due porte laterali scorrevoli, è proposta con un 1.5 td di derivazione Renault da 110 cv e in versione elettrica da 110 cv. In quest’ultimo caso l’autonomia dichiarata è di 163 km e lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in 14,0 secondi. Trasmissione manuale a 5 o 6 rapporti, assente nel caso della versione a zero emissioni. L’allestimento è unico: di serie ci sono ABS, 4 air bag, il climatizzatore, l’ESP con assistenza alla partenza in salita, il cruise control e la radio CD/Mp3/Bluetooth. Good job! La configurazione a 7 posti è optional a 800 euro, fatta eccezione per Evalia e-NV200 (elettrica) che può ospitare solamente cinque sedute a causa degli ingombri delle batterie. Se fate tanti km, il 1.5 dCi da 110 cv – unico disponibile fra i motori tradizionali – è perfetto. La vettura percorre così mediamente 18,2 km/l, pesa 1.307 kg e costa 21.450 euro. Prezzi da 24.932 a 43.080 euro (elettrica).

Opel Combo Tour

In attesa di vedere su strada la nuova Combo Life, Opel Combo Tour continua ad offrire tanto spazio in dimensioni ridotte. Oltre ad un prezzo contenuto, che si abbasserà ulteriormente nei prossimi mesi. Strettamente imparentata con il Doblò, la MPV tedesca offre portellone unico o chiusura a doppio battente, 5 o 7 posti, e due configurazioni di passo: quella corta (4,39 m di lunghezza) e quella lunga (4,74 m). La capacità del bagagliaio va da 900 a 4.000 litri. Motori: 1.4 benzina da 95 cv, 1.4 benzina/metano turbo da 120 cv e 1.6 CDTi a gasolio da 95 o 120 cv, naturalmente tutti in regola con la normativa antinquinamento Euro 6. Quale scegliere? Se siete globetrotter, bene il 1.6 CDTi da 95 cv, altrimenti ok il metano. L’allestimento giusto è il Cosmo, che ha tutto quello che serve per vivere felici, compresi ESP, clima e radio cd/mp3. I prezzi vanno da 19.500 euro ai 26.919 euro.

Peugeot Partner Tepee

Una vecchia conoscenza della gamma Peugeot, ha ancora molte frecce al suo arco. La capacità di carico, una volta abbattuto il divanetto frazionabile 40/60 (di serie), è eccezionale: ben 3.000 litri. Con i sedili in posizione si può comunque contare su 675 litri di spazio. È disponibile anche in configurazione Outdoor, adatta a facili sterrati, con assetto rialzato di 15 mm, protezioni sottoscocca e controllo della trazione evoluto volto a replicare le prestazioni di un differenziale autobloccante. Fatta eccezione per l’allestimento entry level Access, decisamente spoglio, la dotazione di serie include ESP, 4 air bag, ESP, radio CD/Mp3, climatizzatore, fendinebbia, barre al tetto e volante adattabile sia in altezza sia in profondità. A muovere Partner Tepee pensano due 1.6 benzina turbo da 95 e 120 cv 1.6 td da 75, 100 e 120 cv. Senza dimenticare l’elettrica, disponibile a 33.000 euro. Che versione scegliere? Se percorrete molti km ok l’Outdoor con cuore a gasolio da 100 cv, per 23.600 euro: forte di una discreta mobilità off road, di uno scatto da 0 a 100 km/h in 14,2 secondi e di una percorrenza media di 23,2 km/l. Volendo, c’è anche la trazione integrale in abbinamento al 1.6 BlueHDI da 100 cv. Prezzo d’attacco di 17.100 euro.

Renault Kangoo

RenaultKangoo-001Frontale aggressivo e due porte laterali scorrevoli: ecco, in estrema sintesi, la carta d’identità della multispazio francese. L’abitacolo è decisamente luminoso; le finiture interne, però, lasciano un po’ a desiderare. La capacità di carico è compresa tra 660 e 2.600 litri – valori tutt’altro che disprezzabili –, ma per quanti necessitano di spazio ulteriore è disponibile la versione Grand Kangoo, dall’interasse maggiorato di 38 cm. In tal caso la lunghezza della vettura cresce da 4,28 a 4,67 metri, la capienza del bagagliaio raggiunge i 750/3.400 litri e le sedute passano da 5 a 7. Degno di lode il comfort, legato principalmente alle sospensioni che assorbono correttamente le imperfezioni dell’asfalto. La dotazione di serie include, indipendentemente dall’allestimento, ABS, 2 air bag, climatizzatore, radio CD/Mp3 e fendinebbia. La versione all terrain Extrem è forte di un controllo della trazione evoluto volto a replicare le prestazioni di un differenziale autobloccante. In sostituzione del classico portellone è possibile optare per le porte posteriori a battente (130 euro), di serie solamente per Grand Kangoo. I motori 1.2 turbo a iniezione diretta di benzina da 114 cv sono disponibili fino ad esaurimento scorte mentre il vessillo dei diesel è tenuto alto dal 1.5 td da 75, 90 o 110 cv. Cambio manuale a 5 o 6 rapporti. La combinazione più equilibrata è rappresentata dalla 1.5 dCi Stop&Start Life da 90 cv: scatta da 0 a 100 km/h in 13,3 secondi, percorre mediamente 23,3 km/l e costa 21.005 euro. Prezzi da 20.155 a 25.205 euro.

Volkswagen Caddy

Una multispazio per tutti i gusti: oltre che in versione standard è proposta in configurazione all terrain – denominata Cross –, a trazione integrale e con interasse maggiorato di 47 cm (Caddy Maxi). In quest’ultimo caso le sedute passano da 5 a 7 e la capacità di carico cresce ulteriormente rispetto ai 750/2.852 litri ordinari. Da riferimento sia la qualità delle finiture sia il comfort: non si registra alcuno scricchiolio, le sospensioni assorbono correttamente le imperfezioni dell’asfalto, rollio e beccheggio restano contenuti nonostante il baricentro alto. Sono di serie sin dall’allestimento base (Trendline) l’ABS, 4 air bag, il climatizzatore, l’ESP, la radio CD/Mp3 e i sedili posteriori amovibili separatamente. Come accennato, oltre che a trazione anteriore è disponibile in configurazione 4WD (4Motion). Vasta l’offerta dei propulsori: 4 cilindri 1.2 turbo a iniezione diretta di benzina da 84 cv, 2.0 TDI da 102 cv, 122 e 150 cv. Non mancano le alimentazioni alternative: 1.4 TGI benzina/metano da 110 cv, anche con cambio DSG. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, al pari della trasmissioni: manuale a 5 e 6 marce oppure a doppia frizione DSG a 6 e 7 rapporti. La combinazione più equilibrata è rappresentata dalla 1.4 TGI Plus, da 26.222 euro: scatta da 0 a 100 km/h in 12,9 secondi, percorre mediamente 17 km/l. Prezzi da 21.210 a 40.545 euro.