Dall’Alfa Romeo Giulia al Maggiolino, a volte ritornano. Promossi e bocciati

Sono tanti i modelli che riprendono il nome di auto famose. Non sempre con merito

MASERATI GHIBLI

La prima è del 1967 e viene concepita dai fratelli Maserati come alternativa alla Ferrari Daytona. Coupé granturismo, è spinta da un V8 a benzina che la spinge fino a 248 km/h. La Ghibli torna nel 2013 (tralasciamo la coupé anni Novanta): berlina di grandi dimensioni, è l’alternativa italiana e passionale alla BMW Serie 5. E se i numeri di mercato sono una frazione rispetto a quelli della tedesca, fino a oggi sono state vendute comunque oltre 100.000 Ghibli. E, numeri a parte, il verdetto è chiaro. Promossa.

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulietta
Dacia Duster
Fiat 500
Ford Mustang Mach-E
Ford Puma
Lancia Delta
Lancia Flavia
Lancia Thema
Land Rover Defender
Maserati Ghibli
MINI
Volkswagen Maggiolino