Yamaha Tracer 900 GT logo

Best Buy
Yamaha Tracer 900 GT

Da anni una delle moto più vendute in Italia offre concretezza prestazioni e comfort. La Tracer 900 è però oggi "sotto attacco". Molte le concorrenti ad affollare il segmento. Ha ancora le capacità per tenere lo scettro? L'abbiamo riprovata per capirlo.

14 marzo 2020 - 14:21

Manubrio alto, guida comoda, attitudine al viaggio, un motore brillante e una certa sportività. È la ricetta della perfetta sport touring moderna, oppure della crossover, segmento che identifica moto con ruote stradali (per diametro e gommatura), ma una posizione di guida rialzata, ispirata alle maxi enduro. Una ricetta moderna? Sappiate che nel 1991 c’era chi ci aveva già pensato. Risale proprio a quell’anno infatti la prima Yamaha TDM, modello che di fatto creò un nuovo segmento, le crossover appunto, battezzate così perché capaci di unire almeno un paio di mondi, quello delle maxi enduro (da cui queste moto ereditano sospensioni a escursione maggiorata e posizione di guida) e quello delle sportive stradali. Dopo di lei (molto dopo) sarebbero arrivate tutte le altre, moto che continuano ad arrivare come certifica il lancio recente della BMW F 900 XR

L’erede naturale della TDM si chiama Yamaha Tracer, è arrivata nel 2014 a rimpiazzare la bicilindrica con il suo inedito ai tempi motore tre cilindri in linea da 847 cc e 115 cv, ride by wire, riding mode ed elettronica di controllo. Un’altra vita rispetto alla TDM, anche se la Tracer non ha mai snaturato il concetto di quella moto che, di fatto, possiamo considerare la prima crossover della storia.

Il restyling del 2018 è quello che ha portato alla Tracer 900 attuale e alla sorella GT protagonista di questa prova. Tante le modofiche: nuovo forcellone più lungo, nuovo look, nuova dotazione per la GT mai così completa. Interventi necessari perché se è vero che Yamaha si è inventata il segmento, è altrettanto vero che che adesso la torta delle Sport Touring di “media” cilindrata fa gola a un sacco di gente e soprattutto fa gola il suo posto nella classifica delle vendite. Terza moto più venduta in Italia nel 2016, 17,18, quarta nel 2019 e quarta anche nei primi due mesi del 2020. Insomma, che la Yamaha Tracer 900 sia un Best Buy lo dice il mercato stesso. Vediamo allora di capire quali sono i motivi del suo successo; cosa offre di più, o di meno rispetto alle sue concorrenti.

RAPPORTO QUALITÀ PREZZO

100X200

MOTORE CP3

ERGONOMIA

EQUIPAGGIAMENTO

ASSETTO

COMFORT

GUIDA

IL VIDEO DELLA PROVA

Commenta per primo