SUV elettrici e ibridi plug-in 2021, dall’Alfa Romeo Tonale alla VW ID.4

Il 2021 vedrà un gran numero di nuove auto con carrozzeria rialzata e una spina per la ricarica. Eccole, da poco più di 100 a oltre 700 CV

Agosto

  • BMW X2: lato endotermico, c’è un 1.5 3 cilindri turbo benzina da 136 CV, abbinato all’asse anteriore e al cambio automatico 6 rapporti. Lato elettrico, ecco un motore da 95 CV collegato alle ruote posteriori. In totale fanno 224 CV e 385 Nm di coppia, per uno 0 – 100 km/h in 6,8 secondi; la velocità massima è limitata elettronicamente a 195 km/h, che diventano 135 quando si viaggia spinti unicamente dal motore elettrico. Il pacco batterie, agli ioni di litio e da 10 kWh di capacità, è sistemato sotto il divanetto posteriore per non penalizzare la capacità di carico (da 410 a 1.290 litri) e offre 57 km di autonomia in modalità 100% elettrica, calcolati però secondo il ciclo NEDC.
  • Mercedes EQB: è la variante elettrica del SUV a 7 posti GLB. Poco o nulla è noto dal punto di vista tecnico. Secondo alcune voci che arrivano dalla Germania, la EQB dovrebbe condividere pianale, motori e batterie con la EQA (cosa peraltro più che logica, dal punto di vista dei costi industriali). La potenza massima dovrebbe sfiorare i 270 CV, per uno scatto da 0 a 100 km/h in poco più di 5 secondi e un’autonomia di oltre 400 km.
  • Nissan Ariya: con la Qashqai ha in comune solamente il segmento di riferimento e le dimensioni. La casa giapponese ha indicato agosto 2021 come l’anno di uscita del nuovo crossover completamente elettrico. Inizialmente Nissan Ariya sarà disponibile con due varianti di batteria, la prima da 63 kWh garantisce un’autonomia dichiarata di 360 km. La seconda batteria da 87 kWh garantisce un’autonomia di 500 km. Da sottolineare anche la presenza (optional) della trazione integrale.

Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre