I migliori caschi racing

Per chi intende la moto in maniera sportiva, la scelta del casco è fondamentale: dev’essere confortevole, protettivo e… venduto al giusto prezzo. Ecco la lista dei migliori caschi racing.

Arai RX-7V – a partire da 899 euro

Una tra le aziende storiche tra i caschi di alta gamma è la giapponese Arai, che produce caschi fin dal 1937 (nei primi anni erano elmetti per operai). La forma sferica dei loro caschi, tratto distintivo di tutti i loro prodotti, è una precisa scelta progettuale: secondo le loro valutazioni, in caso di caduta il casco deve scivolare sulla superficie d’impatto, senza impuntarsi o generare rotazioni che potrebbero causare danni a collo e testa. Il materiale con cui sono prodotte tutte le loro calotte si chiama Superfibra e stando alle dichiarazioni è il 30% più resistente della media. L’RX-7V è il fiore all’occhiello dell’azienda.

Grazie alla calotta più resistente e liscia del modello precedente e al nuovo sistema di apertura della visiera VAS (sistema ad asse variabile) posizionato in basso, l’RX-7V è, tra gli Arai, il casco che più si avvicina alla calotta ideale. Non mancano confortevoli interni rimovibili e lavabili, un sistema di areazione ottimizzato e la possibilità di cambiare gli interni per cucirselo addosso. Costa 899 euro nelle colorazioni standard, 1.079 euro nelle colorazioni replica e 3.199 euro (!) con calotta in fibra di carbonio. È venduto dal distributore italiano BER Racing.

AGV Pista GP R Carbon– a partire da 1.200 euro

Arai RX-7V – a partire da 899 euro

Caberg Avalon – a partire da 149,99 euro

Caberg Drift Evo – a partire da 279,99 euro

HJC RPHA 11 – 399,90 euro

LS2 FF323 Arrow C Evo – a partire da 399 euro

Premier Dragon Evo – a partire da 289 euro

Scorpion EXO-R1 Air – a partire da 369,90 euro

Schuberth SR2 – a partire da 669 euro

Shark Race-R PRO GP – 1.000 euro

Shoei X-Spirit III – a partire da 699 euro

Shoei NXR2 – prezzi da definire

X-Lite X-803 – a partire da 460 euro