Salone di Ginevra 2019, le novità da non perdere

Quali vetture guideremo nei prossimi anni? Ecco una breve guida di ciò che troveremo al Salone di Ginevra 2019

4 marzo 2019 - 11:52

A una manciata di ore dall’apertura del Salone di Ginevra 2019che noi di RED seguiremo in trasferta con aggiornamenti continui sul sito e i canali Social, ecco le novità più attese di questa edizione. Se da un lato i grandi marchi assenti come Ford, MINI, Jaguar, Land Rover e Volvo, si possono contare sulle dita di una mano o poco più dall’altro quelli presenti in Fiera puntano su cavalli di razza, le cui quotazioni, a giudicare dall’interesse suscitato in anteprima, sono destinate a crescere. Due su tutti, Peugeot, che punta su una 208 attenta ai consumi, con un peso rivisto (- 30 kg) e in arrivo anche in declinazione elettrica, e Renault, con una nuova generazione di Clio che ruba l’abito dal guardaroba della Mégane e si arricchisce di un bagagliaio più capiente.

Le italiane in trasferta

Partiamo dal Biscione, che posiziona sotto i riflettori del suo stand Stelvio Ti Giulietta MY19, entrambe protagoniste di un restyling e affiancate dalle serie a tiratura limitata Giulia Quadrifoglio e Stelvio Quadrifoglio “Alfa Romeo Racing”, per celebrare la leggenda Alfa Romeo nelle competizioni. I festeggiamenti dei 120 anni di FCA si concretizzano invece con l’elegante gamma 500 “120°”, che comprende 500“120°”; 500X “120°”e 500L “120°”. Arriva anche la nuova Abarth 595 esseesse, un allestimento con motore da 180 CV, freni sportivi e scarico marchiato Akrapovic. Due i marchi supersportivi nostrani presenti. Il cavallino schiera la Ferrari F8 Tributo, equipaggiata con il V8 più potente di sempre, mentre Lamborghini si fa strada con la Huracàn Evo Spyder.
Le adesioni alla kermesse elvetica non sono mancate neppure da parte di realtà come Pagani, che celebra il 20° compleanno della Zonda, e la prestigiosa carrozzeria Touring Superleggera, che svelerà una nuova fuoriserie.
Hanno detto sì al Salone anche Manifattura Automobili Torino con la Nuova Stratos e Puritalia, presente con la sua Berlinetta.

SUV

Sul fronte SU, debuttano a Ginevra Skoda Kamiq e Mazda CX-4 concept. Nuovo design e diversi upgrade in quanto a motori e comfort per Mercedes GLC; restyling muscoloso invece per Mitsubishi ASX. Korando è la novità di SsangYong, con esterni completamente ridisegnati e nuovi interni riprogettati. In bella vista alla vetrina europea anche le novità Volkswagen. Parliamo della Tuareg V8 TDI, la più potente di sempre – ha 421 cv e accelera da 0 a 100 km/h in meno di 5″ – la nuova Passat e il concept di una dune buggy elettrica.

Elettriche, ibride & Co.  

Ibrido ricaricabile per Audi Q5, A6, A7 Sportback e A8 diventano anche plug-in hybrid. Cupra, marchio sportivo nato da una costola di Seat, si mostra sul palcoscenico di Ginevra con la ibrida plug-in Formentor. Il marchio spagnolo porta a Ginevra anche la Leon TGI, che percorre fino a 500 km con un solo pieno di gas, e la el-Born, la cui batteria ad alta densità energetica assicura fino a 420 km di autonomia. Peugeot fa il bis di novità con la 508 Sport Engineering Concept, berlina elettrica e sportiva. Progettata dal Centro di design europeo di Francoforte, la nuova concept firmata KIA vuole essere la rappresentazione stilistica del percorso del marchio nel mondo dell’elettrificazione. Spazio anche alla mobilità elettrica, con la première europea della e-Soul, a cui si affiancherà il restyling della gamma Niro (Ibrida e Plug in).
Citroën propone l’AMI One, concept biposto, guidata a partire dai 14 anni con patentino.
Concept tutto elettrico e dalle linee sportive, il Vision iV di Skoda si basa sulla matrice Modular Electric (MEB). Quasi di serie è invece l’elettrica Honda ePrototype, modello sviluppato a partire dall’Urban EV Concept del 2017.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sciopero 24 luglio, come limitare i disagi

Audi SQ7, restyling nel nome della sportività

Parcheggio senza guidatore: sì delle autorità a Bosch e Mercedes