SUV e crossover: come sceglierle? Ecco le più vendute e le loro caratteristiche

Le sport utility vanno per la maggiore: vediamo quali sono quelle da considerare per l'acquisto, dal segmento B fino al D e senza dimenticare le scelte premium

18 dicembre 2018 - 14:12

Le SUV, acronimo di Sport Utility Vehicle, piacciono molto agli automobilisti di oggi e non è difficile capire perché. Hanno abitacoli più ariosi e consentono di fare una scelta “diversa” (principalmente per il look), rispetto alle station wagon e alle compatte classiche a cinque porte. Inoltre la posizione di guida alta, che piace soprattutto al pubblico femminile, le fa percepire come auto più sicure.

Risultato, il mercato le chiede a gran voce. Ecco perché le Case, negli ultimi anni, si sono buttate a capofitto nelle sport utility, esplorando nuovi segmenti. Si parte con le SUV piccole, in gergo tecnico di segmento B: sono quelle intorno ai 4 metri di lunghezza. Si prosegue con le SUV di segmento C, che crescono nelle dimensioni e nei contenuti, per arrivare fino alle D, le più grandi. Ci sono poi le SUV dei Marchi premium e la vasta categoria delle crossover, che abbraccia un po’ tutti i segmenti. Cerchiamo quindi di fare chiarezza in questa giungla di SUV, con una panoramica di ciò che offre il mercato.
B-SUV – Taglia piccola
C-SUV – Taglia media
D-SUV – Premium e top di gamma

 

B-SUV, LE PICCOLE MA NON TROPPO

Strizzate in misure a prova di città, intorno ai 4 metri di lunghezza o poco più, le SUV piccole sono un’ottima scelta per chi vive in ambito urbano ma ha comunque bisogno di spazio, sia per i bagagli o per gli hobby più ingombranti, sia per i passeggeri. Ottime anche come prima auto per una famiglia non extralarge, cercano di conquistare consensi con prezzi piuttosto abbordabili. Ecco quindi le più vendute e interessanti B-SUV sul mercato.

Citroen C3 Aircross

Aria fresca e simpatica, protezioni a prova di giungla urbana, abitacolo capace, con un bagagliaio che va da 410 a 1.289 litri: la C3 Aircross è una perfetta rappresentante della categoria B-SUV. I punti di forza? Comfort e motori parchi (benzina da 82 a 130 cv, diesel da 100 a 120 cv) senza dimenticare il sistema Grip Control che migliora la motricità sui fondi difficili (non c’è la trazione integrale).
Leggi la prova

Fiat 500X

Cresciuta sulla stessa piattaforma di 500L e Renegade, la Fiat 500X, abbina dimensioni interessanti (4,27 metri di lunghezza) ad un vano bagagli da 350 a 1.000 litri. La Cross Plus è quella che strizza maggiormente l’occhio alle SUV mentre la trazione è sia anteriore sia integrale. A spingere, motori da 110 a 170 cv, anche con cambio automatico a 9 rapporti.
Leggi l’approfondimento

Ford Ecosport

Strizzata in 4 metri e 10 centimetri c’è una SUV che sembra una fuoristrada dura e pura: il portellone della Ecosport è incernierato a sinistra e si può avere la ruota di scorta esterna (356/1.238 i litri del bagagliaio). Rinnovata nel 2018, è spinta dai tre cilindri a benzina da 100, 125 e 140 cv mentre il TDCi ha 100 o 125, l’unico ad avere il 4×4.
Leggi la prova

Hyundai Kona

Molto attenta al design, la Hyundai Kona non si fa trovare impreparata quando si tratta di fuoristrada leggero, grazie alla possibilità di avere la trazione integrale con differenziale centrale bloccabile. Disponibile con il 1.6 a gasolio da 136 cv e il cambio a doppia frizione e 7 rapporti, aumenta l’attitudine al viaggio avventuroso. Sotto il cofano, anche due benzina turbo. Bagagliaio da 361 a 1.143 litri.
Leggi la prova

Jeep Renegade

Lunga 4,26 metri, la Renegade – protagonista di un recente restyling – è costruita sulla stessa piattaforma di Fiat 500X e 500L ma ha vocazione più offroad. In questo senso, la turbodiesel da 170 cv in allestimento Trailhawk è il top. Ma non mancano nuovi cuori a benzina, tre e quattro cilindri, con potenze da 120 a 180 cv. Il bagagliaio? Da 351 1.297 litri.
Leggi la prova

Kia Stonic

Sorella gemella della Kona, la Stonic sfrutta la stessa piattaforma ed ha dimensioni simili, con una lunghezza di 4,14 metri e un bagagliaio capace di contenere tra 352 e 1.155 litri di bagagli. L’indole è un po’ più urban: la trazione è solo anteriore ma si può avere anche la motorizzazione bi-fuel (GPL/benzina). Il cambio a doppia frizione? Con il 1.0 benzina turbo da 120 cv.
Leggi la prova

Opel Mokka X


Recentemente rinnovata, la Mokka X è uno degli assi nella manica di Opel e si vende molto bene nonostante il progetto originale risalga al 2012. Lunga 4, 28 metri, punta sull’abitabilità per i passeggeri piuttosto che allo spazio per i bagagli, che si ferma a 356-785 litri. A spingere, 1.4 turbo benzina (anche bifuel GPL) e turbodiesel 1.6 da 110 a 136 cv. Volendo, anche con trazione 4×4.
Leggi la prova

Peugeot 2008


Una delle prime B-SUV ad arrivare sul mercato – bisogna tornare indietro al 2013 per la sua presentazione – la Peugeot 2008 è un grande classico del Marchio del Leone. Lunga 4 metri e 16, offre da 410 a 1.400 litri per i bagagli. Non c’è la trazione integrale ma come la sorellina C3 Aircross può contare sul sistema Grip Control, che migliora la motricità sui fondi scivolosi. Potenze da 82 a 130 CV, sia benzina sia a gasolio, tutti con turbo.
Leggi la prova

Renault Captur

Quattro metri e 12 cm da usare non solo in città: la Renault Captur, cresciuta sulla stessa base tecnica della Clio, vanta un vano bagagli da 455 a 1.235 litri, grazie anche al divano posteriore scorrevole. Per chi ama i benzina c’è un cuore a tre cilindri turbo da 90 cv, affiancato da due turbodiesel da 90 e 110 cv. Niente trazione integrale.
Leggi l’approfondimento

Seat Arona

Il “mood” stilistico è quello della Ibiza, ma nei 4,14 metri di lunghezza la Seat Arona racchiude 400 litri di bagagliaio. Da ricordare, oltre ai soliti benzina TSI e diesel TDI, la versione TGI, con tre serbatoi di metano sotto il pianale. Spinta dal 1.0 tre cilindri turbo benzina da 90 cv e 160 Nm, ha un’autonomia dichiarata di 560 km. La trazione? Anteriore.
Leggi la prova

Toyota C-HR

Un po’ SUV un po’ crossover, la C-HR ha una linea decisamente originale, dimensioni medie (4,36 metri la lunghezza) e due motori: benzina turbo da 116 cv (anche con trazione integrale) e ibrido, lo stesso 1.8 benzina con cuore elettrico da 122 cv della Prius. Il cambio CVT è (quasi) una scelta obbligata.
Leggi l’approfondimento

Volkswagen T-Cross

Ultima arrivata – ma solo in ordine di tempo – la Volkswagen T-Cross è costruita sulla stessa piattaforma della Arona (la MQB A0) per 4,11 metri di lunghezza. Alla voce bagagliaio la scheda tecnica recita 385/1.281 litri mentre i motori vanno dai 3 cilindri 1.0 turbo da 95 e 115 cv al 1.6 TDI da 95 cv. Con cambi manuali a 5 e 6 marce, oltre al DSG a 7 rapporti. Trazione solo anteriore.
Leggi l’approfondimento

 

 

C-SUV, CRESCONO E NON SOLO NELLE DIMENSIONI

Il terreno delle SUV di segmento C è quello che va oltre i 4 metri e mezzo di lunghezza: si allargano le mire, per una prima auto da famiglia o, perché no, da lavoro. Ecco quindi le principali SUV di segmento C presenti sul mercato.

Citroen C5 Aircross

Quattro metri e mezzo di stile, ricercatezze e 580/1.630 litri per i bagagli. Conditi con il classico e puro comfort del Double Chevron. La C5 Aircross è mossa da motori da 130 a 180 cv, sia benzina sia diesel, tutti turbo. Anche, volendo, con l’automatico a 8 rapporti. La trazione è solo davanti, ma c’è il Grip Control.
Leggi la prova

Dacia Duster

Nata con il pallino del low-cost, la Duster ha progressivamente alzato l’asticella e oggi se la vede senza grossi patemi con le rivali dei marchi generalisti. Poco più di 4 metri e 30, nuovi interni, bagagliaio da 478 a 1.623 litri (467 per la 4×4). Motori benzina e turbodiesel, potenze da 90 a 115 cv, possibilità del GPL.
Leggi la prova

Ford Kuga

In 4 metri e 50 la Kuga racchiude da 456 a 1.603 litri per i bagagli, offre connettività Apple CarPlay e Android Auto e riesce a soddisfare anche i palati fini per quanto riguarda la guida, piuttosto saporita. A spingere, motori da 120 a 180 cv, anche con cambio automatico e, volendo, trazione integrale.

Guarda la video prova 1000 km con Kuga 2.0 TDCi ST-line
Leggi la prova della Kuga 1.5 TDCi

Honda CR-V

Appena rinnovata, Honda CR-V è stata una delle prime in ordine di tempo ad esplorare il segmento SUV. Lunga 4,60 metri, offre un bagagliaio da 561 a 1.638 litri e per ora è disponibile con il solo 1.5 turbo benzina da 173 cv, sia con trazione anteriore sia con sistema 4×4. Scegliendola integrale, si può avere il cambio CVT. Ma sta per arrivare la ibrida.
Leggi la prova della nuova CR-V a benzina
Leggi la prova della CR-V Ibrida

Hyundai Tucson

L’ultimo (profondo) restyling ha portato non solo una rivisitazione nel look, ma anche uno schermo touch da 8” con connettività Apple CarPlay e Android Auto. Lunga 4,48 metri, può trasportare da 513 a 1.503 litri di bagagli. Sotto il cofano si può scegliere fra due benzina (1.6 aspirato e turbo, da 132 e 177 cv) e due turbodiesel, i 1.6 da 115 e 136 cv. Il doppia frizione a 7 rapporti è disponibile solo sui cuori più potenti, mentre non manca la trazione integrale. Last but not least, la Tucson è anche in versione mild-hybrid 48V, con un turbodiesel da 185 cv.
Leggi l’approfondimento

Kia Sportage

La piattaforma è in comune con quella della Tucson, il che significa che la Sportage (lunga 4,48 metri e con un bagagliaio da 503 a 1.492 litri) offre gli stessi motori, con potenze da 115 a 185 cv e possibilità di trazione integrale, anche sul 1.6 turbodiesel da 136 cv. Non manca nemmeno il doppia frizione a 7 rapporti e, sulla mild-hybrid, il cambio automatico a convertitore di coppia a 8 marce.
Leggi la prova

Nissan Qashqai

Ha dato il “la” ad un vero e proprio fenomeno, quello delle SUV compatte, anche se si possono tranquillamente chiamare anche crossover. In 4 metri e 38 la Qashqai offre da 430 a 860 litri per le valigie, mentre i motori vanno da 115 a 130 cv, con la possibilità della trazione integrale solo sul diesel più potente (non con il cambio automatico).
Leggi la prova

Opel Grandland X

Lunga 4,48 metri, la Grandland X offre un bagagliaio da 514 a 1.652 litri, che permette di trasportare senza fatica una bici con ruote montate. I motori vanno da 120 a 177 cv, non manca il cambio automatico (sui più potenti) ma la trazione integrale non si può avere. Poco male, c’è l’IntelliGrip, che migliora la motricità sui fondi scivolosi.
Leggi l’approfondimento

Jeep Compass


Se le misure non sono esagerate (4,39 sono i metri di lunghezza) la Compass ha un DNA avventuroso. I motori vanno da 120 a 170 cv e si può avere la trazione integrale (anche in abbinamento al cambio automatico). Per pochi la specialistica Trailhawk, con ridotte e sospensioni dedicate all’offroad.
Leggi l’approfondimento

Mazda CX-5

Sfora di poco i 4 metri e mezzo, conditi in un design flessuoso e dinamico. Che lascia comunque spazio a 506-1.620 litri di bagagliaio. Motori benzina e diesel da 150 a 194 cv, con possibilità di trazione anteriore o integrale. Senza dimenticare una guida piuttosto saporita, in pieno stile Mazda.
Leggi l’approfondimento

Peugeot 3008


Il biglietto da visita? Un look particolare, così come interni che non contemplano il concetto di “normalità”. In ogni caso, la 3008 non perde di vista il lato pratico, con un vano bagagli da 520-1.482 litri. E motori tre e quattro cilindri, benzina e diesel, da 130 a 180 cv, tutti Euro 6.2. A migliorare la motricità c’è il Grip Control.
Leggi l’approfondimento

Renault Kadjar

Lunga 4,45 metri, la Kadjar – costruita sulla stessa base della Nissan Qashqai – conta su un bagagliaio capace di contenere da 527 a 1.478 litri di valigie. Cuori da 110 a 165 cv, con possibilità di avere cambio automatico (sui diesel dCi da 110 e 130 cv) e trazione integrale.
Leggi l’approfondimento

Seat Ateca

Lunga “solo” 4,36 metri e basata sull’ormai nota piattaforma modulare MQB, la Ateca nasconde comunque un bagagliaio da da 510 a 1.604 litri. Mossa da motori con potenze comprese fra 115 e 150 cv, è ordinabile con il cambio DSG e la trazione integrale.
Leggi l’approfondimento

Skoda Karoq

Stessa piattaforma della Ateca, la Karoq è lunga 4,38 metri ha un vano bagagli da 521 a 1.810 litri. A spingere, motori tre e quattro cilindri da 115 a 150 cv, con possibilità di avere il doppia frizione DSG e la trazione 4×4.
Leggi la prova

Skoda Kodiaq

Grossa è grossa (4,70 metri) ma la Kodiaq non è solo questo. Infatti, la SUV ceca è una delle poche ad offrire la possibilità dei 7 posti, nonché della trazione integrale, del cambio a doppia frizione DSG e perfino di un bel po’ di sportività: la Kodiaq RS, che abbiamo provato, è la SUV a 7 posti che ha girato più veloce sul vecchio Nurburgring con Sabine Schmitz al volante.
Leggi la prova

Suzuki Vitara

In dimensioni contenute (la lunghezza si ferma a 4,18 metri), la Suzuki Vitara offre comunque da 375 a 1.120 litri per i bagagli. Interessante la possibilità di avere la trazione integrale con il 1.6 a gasolio: il tasto Lock simula il bloccaggio del differenziale con i freni. Potenze da 111 a 140 cv, sia benzina sia diesel.
Leggi l’approfondimento

Toyota RAV4

Costruita sulla stessa piattaforma di Auris e Prius, la quinta generazione della Toyota RAV 4 è attesa su strada nei primi mesi del 2019. I metri di lunghezza sono 4,60 e il passo è stato allungato di 3 cm. A spingere dovrebbe esserci, oltre alla versione ibrida, anche un classico due litri benzina.
Leggi l’approfondimento

 

 

IL MONDO DELLE SUV PREMIUM

In questa (grande) categoria rientrano sia le piccole SUV con listini e mire elevate sia le grandi sport utility (segmento D ed oltre), quelle che possono sforare il muro dei cinque metri – e cifre con molti zeri. Ci sono le tedesche, certo, ma non solo. Andiamo come sempre in ordine alfabetico e vediamo quali sono le più vendute.

Alfa Romeo Stelvio

Stretta parente della Giulia, la prima sport utility del Biscione non sembra nemmeno una SUV da guidare, specie con i motori più potenti (tipo quello della Quadrifoglio). Motori da 180 a 280 cv, con trazione posteriore o integrale. In 4,70 metri ci stanno 525 litri di bagagli con i sedili in configurazione cinque posti.
Leggi la prova

Audi Q5

Un grande classico dei quattro anelli, la Q5. Lunga 4 metri e 66 cm, accoglie 550-610/1550 litri di bagagli. Dentro è rifinita con cura e c’è tanta tecnologia anche per la sicurezza. A muoverla, diesel e benzina da 163 a 354 cv. Naturalmente, non mancano trazione integrale quattro e cambio automatico.

Audi Q8

Costruita sulla base della Q7, questa grossa Audi (è lunga quasi cinque metri) ha un look sportivo è offre da 605 a 1.755 litri di spazio per i bagagli. Dentro, tanta qualità e schermi a profusione. Sotto il cofano, per ora, solo il 3 litri TDI da 286 cv con sistema mild-hybrid a 48V, trazione quattro e cambio automatico.
Leggi l’approfondimento

BMW X1


Lunga 4,44 metri, la BMW X1 è l’entry level delle SUV di Monaco. Sotto il cofano tre e quattro cilindri tutti turbo da 116 a 192 cv, con possibilità della trazione integrale. Bagagliaio da 505 a 1.550 litri.
Leggi la prova

BMW X3

Due gradini sopra alla X1, c’è la X3: presente nel listino dell’Elica da anni, è arrivata alla sua terza generazione. Sente il fiato sul collo di X1 e X2 ma è ancora spaziosa (bagagliaio da 550/1.600 litri) e si guida bene. A spingere, benzina e diesel turbo da 184 a 360 cv, con trazione posteriore o integrale.
Leggi la prova

BMW X5

La lunghezza della BMW X5 cresce fino a 4,92 metri, così come il bagagliaio, che va da 645 a 1.860 litri. Se i sette posti sono riservati alla X7, qui ci si può consolare con trazione integrale intelligente e cambio automatico su tutte. Motori da 265 a 400 cv.
Leggi la prova

Jaguar F-Pace

La prima volta del Giaguaro nelle SUV. Look audace ma anche tanta praticità, con un bagagliaio da 650 a 1.740 litri racchiuso in 4,73 metri. La trazione può essere posteriore o integrale, mentre la potenze vanno da 163 a 550 cv (la potenza del V8 benzina della supersportiva SVR).
Leggi l’approfondimento

Jeep Grand Cherokee

Animo fuoristradistico ma grande comodità anche su strada per la Grand Cherokee, ritoccata l’ultima volta nel 2016. Capitolo potenze: si va dai 190 cv del 3 litri V6 turbodiesel (il più adatto, insieme al fratello di 286 cv) ai 710 della mostruosa Trackhawk con 6.2 benzina con compressore volumetrico. Trazione integrale su tutte
Leggi l’approfondimento

Lamborghini Urus

Prosegue la tradizione della LM-002, ma la eleva ad un livello superiore: la Urus ha 650 cv, retrotreno a ruote sterzanti, trazione integrale. La stessa meccanica di Audi Q7 e Porsche Cayenne, per intenderci, ma tarata ad hoc. Unico il motore: V8 biturbo benzina da 4 litri e 650 cv.
Leggi l’approfondimento

Range Rover Evoque

Recentemente rinnovata, la Evoque cerca di bissare il successo della progenitrice. Con un passo allungato di 2 cm, per una migliore abitabilità e un bagagliaio più grande (591/1.383 litri) nei 4,37 metri di lunghezza. Nell’abitacolo schermi a profusione, a spingere motori benzina e diesel turbo da 150 a 300 cv, con trazione anteriore o integrale.
Leggi l’approfondimento

Range Rover Sport

Più sportiva rispetto alla Range classica, offre posto per 780/1.686 litri di bagagli e fino a 7 passeggeri (optional). Grandi le capacità offroad, ma non mancano motori iper-prestazionali, come il 5 litri V8 supercharged da 575 cv della SVR. Volendo c’è anche l’ibrida con un 2 litri da 404 cv complessivi.
Leggi l’approfondimento

Volkswagen Touareg


Nata nel 2018, questa generazione della Touareg è molto spaziosa: in 4,88 metri racchiude 810/1.800 litri per le valigie. Sotto il cofano solo due turbodiesel, da 231 e 286 cv con cambio automatico a 8 rapporti. La trazione è integrale e la capacità offroad niente male se si scelgono gli optional giusti.
Leggi la prova

Volvo XC40

Riflette, in piccolo, tutti i pregi delle sorelle XC. Lunga 4,42 metri, ha un bagagliaio capace di contenere da 460 a 1.336 litri di valigie. E interni comodi, oltre che ben realizzati. Ottima anche l’insonorizzazione. A spingere, benzina e diesel a tre e quattro cilindri, con potenze da 150 a 247 cv.
Leggi la prova

Volvo XC90

Lussuosa e tecnologica, la XC90 è lunga quasi 5 metri e offre da 721 a 1.886 litri di spazio per borse e valigie. E la possibilità dei 7 posti. Raffinati e comodi gli interni, come da tradizione scandinava. I motori sono tutti 4 cilindri ma non si sentono mai in difficoltà: si va dai 235 ai 408 cv della ibrida T8.
Leggi la prova

2 commenti

bm_14185715
18:55, 19 febbraio 2019

penso che non abbiate considerato delle marche e dei modelli ,più moderni ,più attuali e complessivamente migliori di questo elenco presentato:Lexus 300nx per es.
Giuseppe

Come scegliere Suv e crossover per i propri gusti – NEWS.STARTONLINE
16:16, 19 febbraio 2019

[…] in questa giungla di SUV, con una panoramica di ciò che offre il mercato.B-SUV – Taglia piccolaC-SUV – Taglia mediaD-SUV – Premium e top di […]

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Fiat Concept Centoventi, frontale, Salone di Ginevra 2019

Fiat Centoventi, 500 elettrica e le altre novità di Fiat in arrivo

tutor ok

Tutor di nuovo attivo entro pochi giorni. La Cassazione dà ragione ad Autostrade

dodge_viper_rt_10 rossa

Youngtimer – Dodge Viper, storia della supercar che non c’è più. Purtroppo