I diavoli dell’Inferno (verde)

La stagione per tentare il record del Nürburgring si avvicina. La Nordschleife attende la vettura che saprà battere il primato di 6’48” appartenente a Radical SR8 LM. Ecco le supercar stradali che hanno fatto registrare i migliori dieci tempi di sempre

Resiste da quattro anni. Ovvero da quando la Radical SR8 LM guidata da Michael Vergers fece registrare uno straordinario 6’48”. È il record per vetture di serie del Nürburgring, più precisamente della Nordschleife: l’anello Nord (20,6 km) dell’epico complesso di circuiti tedesco. L’inferno verde, come viene altresì chiamato il tracciato, è da anni il “reparto prenatale” per la maggior parte delle sportive. Luogo ideale dove sviluppare, modificare, portare al limite e talvolta sbriciolare le vetture più performanti. Una palestra terribilmente probante, talvolta spietata, per lo sviluppo d’assetti, telai e sospensioni.

Una pista che, in realtà, proprio pista non è, dato che l’asfalto – tutt’altro che un biliardo – nasconde mille insidie, le curve sono per la maggior parte cieche, le vie di fuga frequenti quanto i congiuntivi azzeccati da Biscardi e non mancano passaggi d’altri tempi quali la celeberrima parabolica del Karussell. Consegnare il record alla storia è il sogno d’ogni costruttore. Pochi vi sono riusciti. Agosto e settembre, da sempre, sono i mesi migliori per tentare un hot lap perfetto. Avete ancora alcuni giorni per prepararvi… Prima, però, dovete conoscere i vostri avversari. Ecco le vetture stradali detentrici dei migliori dieci tempi di sempre. Le signore della Nordschleife.

1) Radical SR8 LM – 6’48” – anno 2009

2) Radical SR8 – 6’55” – anno 2005

3) Porsche 918 Spyder – hot lap 6,57” – anno 2013

4) Nissan GT-R Nismo – hot lap 7’08” – anno 2015

5) Gumpert Apollo Sport – hot lap 7’11” – anno 2009

6) Dodge Viper SRT10 ACR – hot lap 7’12” – anno 2011

7) Lexus LFA Nürburgring Package – hot lap 7’14” – anno 2011

8-9) Donkervoort D8 270 RS – hot lap 7’15” / 7’18” – anno 2006 / 2004

10) Chevrolet Corvette ZR1 – hot lap 7’19” – anno 2011